VeraTV

Carceri – Centinaia in sciopero della fame

Carceri – Centinaia in sciopero della fame
maggio 19
16:33 2011

Centinaia di detenuti in tutta Italia e più di 300 tra i loro familiari stanno attuando lo sciopero della fame per chiedere al governo un’amnistia “che ponga fine all’illegalità delle carceri italiane e di una giustizia sopraffatta e bloccata da milioni di processi arretrati che danno origine all’irresponsabile amnistia illegale di 170.000 prescrizioni all’anno”. Lo rendono noto i Radicali, spiegando che l’iniziativa è partita dai reclusi di tutte le sezioni del carcere romano di Regina Coeli ed è a sostegno del digiuno che il leader del partito Marco Pannella porta avanti da ormai trenta giorni, “affinché l’Italia possa tornare in qualche misura a essere definita una democrazia”. Stanno rifiutando il cibo i detenuti delle carceri di Rebibbia, Rieti, Fuorni, Poggioreale, Catania Piazza Lanza, Sassari San Sebastiano, Agrigento, Cagliari Buon Cammino, Vercelli, Velletri, di Opera e San Vittore a Milano, Imperia, Ancona, Prato, Ariano Irpino, Venezia, Alessandria, Lanciano e Marassi. “Una partecipazione straordinaria e in continuo aumento anche tra i familiari dei detenuti”, sottolineano i Radicali. Un appello a cittadini e associazioni perché partecipino all’iniziativa è stato rivolto ieri da don Andrea Gallo, ospite con Pannella di Radio Carcere, il programma in onda su Radio radicale: “la legge per l’amministrazione carceraria non è applicata, le carceri oltre ad essere discarica sociale, sovraffollate, sono case dell’illegalità”, ha dichiarato tra l’altro il religioso.

Condividi su:
Carceri – Centinaia in sciopero della fame - panoramica

Sintesi: Hanno aderito all'iniziativa oltre 300 familiari dei reclusi

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità