VeraTV

Macroregione Adriatico-Ionica: il presidente Spacca avvia a Bruxelles le consultazioni con gli stake

Macroregione Adriatico-Ionica: il presidente Spacca avvia a Bruxelles le consultazioni con gli stake
maggio 23
16:05 2011

Il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, nella sua veste di relatore della proposta di parere per la costituzione della Macroregione Adriatico-Ionica, ha avviato oggi a Bruxelles nella sede del Comitato delle Regioni gli incontri di consultazione con gli stakeholder in vista dell’approvazione del parere il 4 luglio nella Commissione Coter (la Commissione Politica di coesione territoriale del Comitato delle Regioni) e dell’approvazione definitiva dell’11-12 ottobre prossimi nella sessione plenaria del CdR. Alle consultazioni del presidente Spacca partecipano, accanto alla presidente del Comitato delle Regioni Mercedes Bresso, commissari europei, ministri ed ambasciatori degli otto Stati IAI, presidenti di regioni, contee dell’area adriatico-ionica, parlamentari europei, associazioni di regioni e città, reti europee, Forum delle camere di commercio, delle Università, delle città Adriatico ioniche. Obiettivo degli incontri, raccogliere suggerimenti, proposte, punti di vista utili alla redazione del parere nel contesto della più ampia consultazione e dell’espressione di un’area matura per la costituzione di una macroregione Adriatico-Ionica ai diversi livelli di governance: europeo, nazionale, regionale, locale e della società civile.
Sempre oggi, in mattinata, il presidente Spacca ha partecipato nella sede del Comitato delle Regioni alla riunione annuale dei Ministri degli Esteri degli otto Paesi dell’Iniziativa Adriatico Ionica. Nel corso della riunione ministeriale è stata formalizzata la nomina dell’ambasciatore Fabio Pigliapoco, nato ad Ancona, a segretario generale dell’Iniziativa Adriatico-ionica (Iai), organizzazione internazionale che raccoglie i Paesi che si affacciano sull’Adriatico e lo Ionio e che ha sede nel capoluogo marchigiano. L’ambasciatore Pigliapoco succede all’ambasciatore Alessandro Grafini.
“Lo scambio di punti di vista attraverso le consultazioni avviate in vista dell’approvazione del parere ad ottobre nella sessione plenaria del Comitato delle Regioni – sottolinea Spacca – sono di grandissima importanza al fine di sottoporre al CdR una proposta di parere il più possibile condivisa, concertata e dunque rispondente alle esigenze di tutti i portatori d’interesse coinvolti. Del resto la nascita della Macroregione Adriatico-Ionica non può prescindere da un approccio sistemico, in cui le diverse dimensioni, a livello economico, culturale, sociale, istituzionale, trovino una armonizzazione, finalizzata allo sviluppo dei territori coinvolti. Una sfida sicuramente alta, impegnativa che va dunque affrontata con uno sforzo corale, attraverso la massima unità d’intenti tra Stati, altre Istituzioni coinvolte, stakeholder avviando una capillare campagna di informazione e coinvolgimento per raccogliere attorno a questo grande progetto la massima adesione possibile”.

Condividi su:
Macroregione Adriatico-Ionica: il presidente Spacca avvia a Bruxelles le consultazioni con gli stake - panoramica

Sintesi: “Fondamentale una proposta il più possibile concertata e condivisa”.
L’ambasciatore anconetano Pigliapoco nominato nuovo segretario Iai.

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità