VeraTV

Ascoli Piceno – Due bulgari arrestati per bancomat clonati

maggio 24
13:10 2011

A distanza di qualche mese dall’arresto di un complice, provano ad applicare nuovi skimmer ad alcuni sportelli bancomat per clonare i codici pin dei clienti.
Ma come il connazionale, finiscono anche loro in manette. E’ accaduto ad Ascoli Piceno, dove nel dicembre scorso gli agenti della Squadra mobile, coordinati da Maurilio Grasso, avevano arrestato in flagranza di reato un cittadino bulgaro, Nikolov Georgi, mentre tentava di installare un congegno elettronico per poter copiare i codici di bancomat e carte di credito.
Stavolta in carcere è finito Atanas Dimitrov, 33 anni, conosciuto con diversi alias, arrestato a Firenze cinque mesi fa per un episodio analogo. L’uomo era già stato arrestato un anno prima, ad agosto 2009, a Pescara, e nel febbraio dello stesso anno all’aeroporto di Fiumicino.
Le accuse: accesso abusivo al sistema telematico nel primo caso, possesso di materiale elettronico idoneo alla clonazione di bancomat e carte di credito nel secondo.
Il secondo arrestato è Dimitar Stefanov, 31 anni, pure lui arrestato a marzo a Faenza per lo stesso tipo di reato. Ad Ascoli i movimenti sospetti dei due bulgari avevano attirato l’attenzione dei poliziotti, che li hanno seguiti per alcuni giorni e poi bloccati in flagranza, mentre installavano uno skimmer completo di telecamerina e microchip in un istituto di credito del posto.

Condividi su:
Ascoli Piceno – Due bulgari arrestati per bancomat clonati - panoramica

Sintesi: In carcere è finito Atanas Dimitrov, 33 anni, conosciuto con diversi alias, arrestato a Firenze cinque mesi fa per un episodio analogo.

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

PicenAmbiente banner 300×90
pubblicità