VeraTV

Macerata – Trovati due cadaveri carbonizzati in auto

maggio 26
11:19 2011

I due cadaveri di stranieri trovati carbonizzati in un’auto a Cingoli (Macerata), forse vittime di un regolamento di conti, “sono un preoccupante salto di qualità della criminalità infiltrata nel territorio”. Lo ha detto il sen. del Pdl Filippo Saltamartini, sindaco di Cingoli, che stamani ha subito telefonato al sottosegretario agli interni Alfredo Mantovano, chiedendo la convocazione urgente di una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. “L’episodio – afferma Saltamartini – è avvenuto in una zona di confine fra i comuni di Cingoli e Filottrano, in provincia di Ancona – dove la vigilanza delle forze di polizia è scarsa. Ho ripetutamente sollecitato un potenziamento della stazione dei carabinieri, quattro militari in tutto, e da ultimo la Prefettura di Macerata ne ha inviato uno in più”, ma è evidente, che si tratta di misure “insufficienti a garantire la sicurezza del territorio”. Come amministrazione comunale, ha aggiunto, “abbiamo fatto il possibile, assumendo un agente di polizia municipale in più e installando un sistema di videosorveglianza costato 200 mila euro”. Ma di fronte all’aumento di rapine a mano armata, furti, spaccio di cocaina con addentellati transnazionali, “lo Stato deve dare segnali chiari, forti”. “Noi la nostra parte d’abbiamo fatta, aspettiamo la risposta dello Stato”.

Condividi su:
Macerata – Trovati due cadaveri carbonizzati in auto - panoramica

Sintesi: Sindaco Cingoli: "Preoccupante salto di criminalità"

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nepi banner 300×90
pubblicità