VeraTV

Omicidio Rea – Le soldatesse sono la parte migliore d’Italia

Omicidio Rea – Le soldatesse sono la parte migliore d’Italia
giugno 10
16:02 2011

“Le soldatesse del 235/o Rav sono un vanto per la città di Ascoli perché rappresentano un modello culturale e dei valori di riferimento cui ci sentiamo particolarmente vicini”. Così il sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, che oggi ha incontrato nella caserma Clementi le 400 volontarie che hanno appena iniziato l’iter addestrativo. Il reggimento, fiore all’occhiello dell’esercito, il primo ad aprire le porte alle reclute femminili, è ora anche al centro delle indagini sul brutale omicidio di Carmela Melania Rea, la moglie ventinovenne del caporalmaggiore Salvatore Parolisi, addestratore delle soldatesse e principale sospettato (benché non indagato), finito sotto i riflettori dei mass media per alcune relazioni intrecciate con le sue allieve. Castelli ha definito le giovani reclute “la parte migliore e sana dell’Italia: siamo orgogliosi che possano veicolare il nome e l’immagine di Ascoli Piceno su tutto il territorio nazionale”.

Condividi su:
Omicidio Rea – Le soldatesse sono la parte migliore d’Italia - panoramica

Sintesi: Lo ha dichiarato il primo cittadino, Guido Castelli

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità