VeraTV

Crisi – Juncker, credo che l’Italia non sia in pericolo

Crisi – Juncker, credo che l’Italia non sia in pericolo
giugno 20
16:43 2011

Il debito pubblico della Grecia e con il faro acceso da Moody’s venerdì scorso sulla situazione dell’Italia, sta penalizzando tutte le piazze europee ed in particolare Piazza Affari, la peggiore di tutte, con un calo del 2,75% dell’indice Ftse Mib. Oggi si è registrato un rialzo dei rendimenti e degli spread dei titoli di Stato italiani: il Btp a 10 anni è al 4,86%, portando così lo spread con il Bund tedesco a 194,2 punti. Intanto l’emergenza Grecia continua a tenere banco al tavolo dei ministri finanziari
della Ue riuniti nell’Ecofin dopo che questa notte l’Eurogruppo ha deciso di rinviare il pagamento della quinta tranche di aiuti ad Atene. Prima di concedere soldi ad l’Europa vuole garanzie da Atene sul nuovo piano di austerity messo a punto dal governo Papandreou con Ue, Bce ed Fmi.

Condividi su:
Crisi – Juncker, credo che l’Italia non sia in pericolo - panoramica

Sintesi: "Credo che l'Italia non sia in pericolo": lo ha detto il
presidente dell'Eurogruppo, Jean-Claude Juncker

Articoli simili