VeraTV

Omicidio Rea – Pellegrinaggio al bosco delle Casermette

Omicidio Rea – Pellegrinaggio al bosco delle Casermette
luglio 01
09:44 2011

Sono da poco passate le due quando questa famiglia partenopea arriva a pregare per Melania nel Bosco delle Casermette. Non sono parenti, non sono amici e nemmeno conoscenti. Sono solo compaesani. Anzi corregionali. Passano per Ascoli e vogliono comunque rivolgere una preghiera alla 29enne mamma di Somma Vesuviana.
Il silenzio del Bosco delle Casermette è rotto solo da alcuni spari in lontananza. Neanche a farlo apposta: nel giorno in cui la mamma di Melania, Vittoria, vuole vedere il luogo in cui è morta sua figlia, è in corso un’esercitazione militare. Una di quelle che solitamente organizzava e pianificava il genero, caporalmaggiore Salvatore Parolisi. Ma c’è un altro inghippo: la pioggia incessante che non dà tregua e non permette ai famigliari di Melania di recarsi al Chiosco della Pineta. In verità qualcuno c’è già stato: si nota questo mazzo di fiori, ormai provato dalle intemperie, con un bigliettino lasciato, in teoria, dalla piccola Vittoria. C’è scritto: dal tuo piccolo fiore, il tuo amore unico. Quasi a sottolineare che altri amori non condividevano la vita con Melania. E’ firmato: la tua famiglia e si chiude con la frase: “Vivi in mezzo a noi”. Mamma Vittoria oggi non si è recata a pregare nel Bosco delle Casermette e forse non lo farà mai. Troppo difficile immergersi nell’atmosfera tetra che ha visto spegnersi per sempre la dolce Melania.

Condividi su:
Omicidio Rea – Pellegrinaggio al bosco delle Casermette - panoramica

Sintesi: La mamma di Melania, Vittoria, vorrebbe andare a pregare al bosco delle casermette. A bloccarla e’ stata la pioggia, ma continua il pellegrinaggio nel luogo in cui Melania fu trucidata.

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità