VeraTV

Immigrazione – Vasta operazione della Polizia, decine di arresti

Immigrazione – Vasta operazione della Polizia, decine di arresti
luglio 06
09:54 2011

La Polizia sta eseguendo decine di arresti in tutta Italia nei confronti di appartenenti ad un’organizzazione criminale che ha fatto arrivare clandestinamente in Italia migliaia di migranti per poi trasferirli in altri paesi europei. Le indagini, avviate a maggio del 2010, sono state condotte dal Servizio centrale operativo (Sco) e dalle squadre mobili di Lecce, Bologna e Ravenna, sotto il coordinamento della Direzione nazionale antimafia e dalle procure di Bologna e Lecce.
La maggior parte degli arrestati sono trafficanti di uomini di origine afghana, pachistana e indiana nei cui confronti è stato ipotizzato il reato di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Gli arresti sono stati eseguiti in Lombardia, Emilia Romagna, Puglia, Abruzzo, Lazio e Calabria e sono il frutto di una serie di indagini scaturite in seguito al consistente aumento dei flussi migratori registrati a maggio dell’anno scorso. Inchieste aperte da diverse procure che hanno lavorato in sinergia per individuare i responsabili dell’organizzazione. I particolari dell’operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in programma alle 11 nella sede della Dna, a Roma, con il procuratore nazionale Piero Grasso, i procuratori di Bologna e Lecce Roberto Alfonso e Cataldo Motta e gli investigatori della Polizia.
Bologna era lo snodo principale per gli immigrati diretti verso il Nord Europa che l’organizzazione sgominata dalla polizia faceva arrivare clandestinamente in Italia. Lo rilevano le squadre Mobili di Bologna e Ravenna, che la scorsa notte hanno eseguito 13 ordinanze di custodia cautelare in carcere e quattro fermi, nell’ambito dell’ ‘Operazione Ropax’, nei confronti di altrettanti afgani per associazione a delinquere aggravata dalla transnazionalità del reato e finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. I provvedimenti sono stati eseguiti a Bologna, Ascoli Piceno, Milano, Roma e Teramo. Il personale delle squadre Mobili di Bologna e Ravenna, in collaborazione con i colleghi di Lecce, ha inoltre eseguito 18 ordinanze di custodia cautelare emesse nell’ambito di un procedimento penale connesso a carico di altri stranieri, dediti in Italia e all’estero allo ‘smuggling’, il trasporto clandestino di persone. La complessa attività investigativa, durata più di un anno, ha permesso di scoprire come i migranti – attraverso referenti in Turchia, Libia ed Egitto – raggiungevano le coste italiane con imbarcazioni di medie dimensioni con cui sbarcavano in Puglia, Sicilia e Calabria, oppure con una tappa forzata in Grecia, dove venivano imbarcati su traghetti di linea diretti in Italia (ai porti di Ravenna, Ancona o Bari, anche all’interno di trailer). Una volta sbarcati, trovavano una capillare rete di connazionali che si adoperava per ospitarli in abitazioni e consentire l’organizzazione del viaggio in piccoli gruppi. Il trasporto attraverso l’Italia fino al confine tedesco o francese avveniva con auto e pullmini noleggiati, oppure tramite Tir e treni. Per questo, sottolinea la polizia, Bologna diventava lo snodo principale per chi era diretto verso il Nord Europa.

Condividi su:
Immigrazione – Vasta operazione della Polizia, decine di arresti - panoramica

Sintesi: Sgominata organizzazione responsabile della tratta di esseri umani

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nepi banner 300×90
pubblicità