VeraTV

Fermo pesca – Due mesi di stop

Fermo pesca – Due mesi di stop
luglio 16
09:38 2011

Sciolto il nodo del fermo pesca 2011. Qualche richiesta accolta, qualcun’altra no, ma nel complesso qualche buona nuova per la marineria sambenedettese rispetto alle modalità del fermo pesca comunicate dal Ministero. Nei decreti approvati si stabilisce che i natanti a strascico e le volanti da Trieste a Bari dovranno rimanere ferme per 45 giorni lavorativi dal 1° agosto al 30 settembre. Due mesi, anziché uno come negli anni passati.
Ma ci sono altre novità . A ottobre e novembre le imbarcazioni potranno pescare soltanto per 3 giorni a settimana.
Nel decreto compare anche un capitolo relativo al rimborso economico. È stato deciso che sarà data un’adeguata copertura finanziaria per gli armatori, prevista dalla manovra, mentre le risorse per il personale imbarcato arriveranno dalla Cigs. Gli addetti ai lavori parlano di rimborsi maggiori rispetto agli anni passati che potrebbero far scendere i marittimi dal piede di guerra.
Ma la marineria sambenedettese come pure Federpesca, rappresentata nella Commissione consultiva centrale del Ministero dal direttore nazionale Luigi Giannini, rilancia chiedendo a gran voce la divisione dell’Adriatico in tre grandi zone di pesca: settentrionale, centrale e meridionale, così che le decisioni prese nei vari comparti possano riguardare più specificatamente i problemi locali.

Condividi su:
Fermo pesca – Due mesi di stop - panoramica

Sintesi: Comunicate dal Ministero le misure relative al fermo pesca del 2011. Soddisfazione per la marineria sambenedettese.

Articoli simili