VeraTV

Twitter saluta Jobs, sei un genio, un eroe

Twitter saluta Jobs, sei un genio, un eroe
agosto 25
17:12 2011

Il social network saluta commosso «il genio della nostra epoca», come lo definisce uno della montagna di twitt che popolano il social network fin da questa notte, imponendo #SteveJobs tra i trend più seguiti in tutto il mondo. Nell’omaggio al fondatore della Apple emergono i diversi volti del web. C’è il «mistico», dall’India, che declama: «Mac, Pixar, iPod, iPad. Creare uno solo di questi avrebbe reso un uomo una leggenda. Crearli tutti un dio». Più basso il tono di un ragazzo che si firma «super-nerd»: «Jobs è uno dei miei eroi personali», confida. Tra dichiarazioni d’amore e tantissimi grazie c’è anche chi pensa alla carriera: scrive l«’arrivista», dalla California: «Sasha sta preparando il curriculum per un posto che si è liberato stanotte, qualcosa che ha a che fare con delle mele». E non manca un pò di sarcasmo, con la «cinica» che ironizza, da Milano: «Ragazzi, volevo dirvi che Steve Jobs non è morto, è diventato presidente dell’azienda, continuerà a fare gli adesivi a forma di mela». Twitter si inchina a Steve Jobs e gli offre il suo tributo. Migliaia di ‘cinghetti« sull’uscita dell’amministratore delegato di Apple si sono accumulati nelle ultime ore. »Steve hai definito una generazione e cambiato il mondo. Grazie« scrive ‘marcoarment’. Ma anche semplici »grazie«. »Mi mancherei. Steve Jobs mi mancherà il tuo: oh una cosa in più…« (affermazione usata da Jobs alla fine degli eventi per introdurre nuovi prodotti) afferma MrBrettYoung.

Condividi su:
Twitter saluta Jobs, sei un genio, un eroe - panoramica

Sintesi: «Restate affamati, restate folli». Il messaggio di Steve Jobs agli studenti di Stanford nel 2005 rimbalza dalla Cina al Marocco, dal Canada all'Australia nei messaggi su Twitter.

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità