VeraTV

Caccia – Diffida Wwf per area di concentrazione orso bruno

Caccia – Diffida Wwf per area di concentrazione orso bruno
settembre 12
14:48 2011

Diffida del Wwf alla Regione, ed in particolare al Comitato di Valutazione di Impatto Ambientale, dopo la richiesta dell’Assessorato all’Agricoltura di rivedere la decisione del 3 agosto scorso in merito al Calendario venatorio 2011-2012 con la quale si era imposto il posticipo al primo novembre dell’apertura della caccia nell’area di massima concentrazione dell’Orso bruno marsicano (Zona A dell’accordo P.A.T.O.M. per la protezione dell’orso). “La presenza di cacciatori e gli spari conseguenti possono rappresentare un disturbo dannoso. Basti pensare che nei mesi scorsi il Parco ha chiuso precauzionalmente alcuni sentieri in quota per limitare il disturbo ad una specie così rara ed in pericolo, limiti ad escursionisti che al massimo hanno un binocolo e non un fucile a tracollo – dichiara Raniero Maggini, vicepresidente del WWF Italia -. L’assessorato all’Agricoltura e l’ufficio caccia sembrano trascurare irresponsabilmente la gravità della situazione in cui versa la specie simbolo della Regione o peggio ritengono di subordinarla agli interessi dei cacciatori più estremisti. L’orso bruno marsicano è a fortissimo rischio di estinzione eppure si continua a far finta di niente. E necessario cambiare rotta immediatamente”.

Condividi su:
Caccia – Diffida Wwf per area di concentrazione orso bruno - panoramica

Sintesi: Maggini, non è possibile togliere limite posto a tutela specie

Articoli simili