VeraTV

Prostituzione – Blitz contro clan nigeriani a Pescara

Prostituzione – Blitz contro clan nigeriani a Pescara
settembre 27
13:52 2011

Gli arrestati sono: Eric Osawemwenze, 43 anni; Steffina
Owaeghianye, 34 anni; Nowe Happy Odia, 29 anni; Augustine Efe Ogbonmwan, 43 anni; Maro Opiah Ogbonmwan, 28 anni.
Il gruppo era articolato in vere e proprie cellule, ognuna
delle quali operava in un proprio ambito. Almeno tre quelle
individuate dagli inquirenti, una delle quali era formata da due coniugi, finiti oggi in manette. Secondo quanto riferito dal dirigente della squadra mobile, Pierfrancesco Muriana, l’organizzazione gestiva l’intera “filiera” criminale e,dunque, dal reclutamento in Nigeria delle ragazze, all’organizzazione del viaggio, effettuato spesso in barconi e comunque in condizioni precarie per le donne, al loro trasferimento in Italia sino allo sfruttamento sessuale.
Le ragazze, per lo più tra i 20 ed i 30 anni, venivano fatte
prostituire per lo più a Montesilvano e controllate sempre a
vista. Allogiavano nelle stesse case degli sfruttatori, nella zona del lungomare, tra via Italica e via Cavallotti.
Muriana ha spiegato che venivano fatte entrare in Italia o
attraverso viaggi clandestini o con visti turistici ottenuti in modo fraudolento oppure con passaporti falsi. Nel loro paese d’origine venivano letteralmente “comprate” per somme variabili tra i 50 mila ed i 60 mila euro e sottoposte a riti voodoo, con i quali venivano sottomesse psicologicamente. Se non bastava, venivano minacciate di ritorsioni nei confronti loro e dei familiari. L’operazione odierna è scaturita da un’attività informativa svolta dall’Aisi (ex Sisde). Fondamentale l’apporto di tre ragazze, attualmente inserite in un programma di
protezione e reinserimento sociale. Nelle indagini gli
investigatori italiani si sono avvalsi anche della
collaborazione di ufficiali della polizia nigeriana, inviati in missione in Italia dal Servizio centrale operativo.

Condividi su:
Prostituzione – Blitz contro clan nigeriani a Pescara - panoramica

Sintesi: Aveva sede tra Pescara e Montesilvano l'organizzazione dedita al racket della prostituzione sgominata, oggi, dalla squadra mobile di Pescara, che ha arrestato cinque nigeriani. Un sesto è ancora ricercato.

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità