VeraTV

A Monteprandone si discute della “valorizzazione del pollo Ancona”

A Monteprandone si discute della “valorizzazione del pollo Ancona”
dicembre 14
14:26 2011

Si chiama Ancona, ha un elegante mantello picchiettato di bianco e produce uova a volontà. Il nome di questa razza avicola deriva dall’omonima città marchigiana da cui, più di un secolo fa, partì per raggiungere altre nazioni. Il volatile è già stato protagonista della giornata dei valorizzazione intitolata “Razza avicola Ancona: allevare come una volta” svoltasi nel maggio scorso. Obiettivo dell’evento è stato quello di promuovere la biodiversità zootecnica marchigiana e sostenere il reinserimento del pollo Ancona nelle campagne del territorio. Ospite d’eccezione l’ex conduttore di Linea Verde Federico Fazzuoli. Il progetto sulla reintroduzione della razza avicola Ancona, è stato finanziato dalla Regione Marche e avviato nel 2007 con la finalità di scoprire le caratteristiche di questa specie animale ora a rischio di estinzione. Dagli studi effettuati è emerso che il pollo Ancona si adatta bene alla vita rurale, resiste a vari tipi di clima e malattie, ha una carne magra e produce uova bianche ricche di omega-3, gli acidi grassi polinsaturi ottimali per l’alimentazione. 
Sabato 17 dicembre 2011,  alle ore 9.00, presso la Sala Consiliare in Piazza dell’Aquila (Monteprandone), si terrà un nuovo incontro durante il quale interverranno, oltre al Sindaco Stefano Stracci, Alessandro Del Bosco dell’Università di Perugia e Carlo Carletti della CIA Marche.
 
 
 
 

Condividi su:
A Monteprandone si discute della “valorizzazione del pollo Ancona” - panoramica

Sintesi: Sabato 17 dicembre 2011, alle ore 9.00, presso la Sala Consiliare

Articoli simili