VeraTV

Alba Adriatica – In ritardo l’impianto di videosorveglianza

Alba Adriatica – In ritardo l’impianto di videosorveglianza
gennaio 08
20:09 2012

L’occhio del Grande Fratello non si accenderà, almeno per il momento, su Alba Adriatica. Una firma tecnica non permette, al momento, la realizzazione dell’impianto che resta al palo. Mentre furti e atti vandalici continuano ad interessare il territorio della Spiaggia D’Argento. La giunta comunale, nel settembre scorso, su proposta dell’assessore alla sicurezza, Cesare Di Felice, aveva approvato un atto di indirizzo per l’istituzione di un sistema di videosorveglianza. Telecamere da impiantare nei punti sensibili della cittadina. Una dozzina di zone top secret per fronteggiare la microcriminalità dilagante. Sono passati quattro mesi, ma nulla si è mosso in questa direzione. Come mai? Per la mancanza di una firma da parte del funzionario responsabile al settore della vigilanza e sicurezza che avrà le sue ragioni per non avallare l’iter. In verità mancherebbero anche i fondi necessari. Nel frattempo il Comune albense continua ad investire fondi per controllare, con vigilanza privata, le proprietà comunali, nelle ultime settimane finite di nuovo nel mirino di ladri e vandali. Va ricordato l’ultimo raid in notturno in municipio, fallito a causa di spranghe poste a protezione delle porte.
Altro comune, altra storia. A Martinsicuro revocato parte del provvedimento che esonerava il tenente De Santis dalle mansioni di funzionario della polizia locale. All’ex comandante è stato assegnato il ruolo di vice con un dietrofront dell’amministrazione che quasi certamente non permetterà all’ente di sottrarsi ad un eventuale ricorso da parte di De Santis, non riconfermato, dopo quattro anni, alla guida amministrativa dei vigili urbani. Al suo posto è stato nominato Rinaldo Capanna che si occuperà di delibere e determine, ma le decisioni sull’agire del comando spetterà al più alto in grado cioè sempre De Santis. Una strana diarchia.

Condividi su:
Alba Adriatica – In ritardo l’impianto di videosorveglianza - panoramica

Sintesi: Manca la firma del funzionario

Articoli simili