VeraTV

Ascoli Piceno – La provincia risponde alle accuse del pd

Ascoli Piceno – La provincia risponde alle accuse del pd
gennaio 26
17:07 2012

Palazzo San Filippo rimanda le accuse al mittente con dati alla mano. Qualche giorno fa infatti l’opposizione aveva sollevato un accusa nei confronti della provincia affermando che tartassa i cittadini con le tasse riferendosi in particolar modo alla tassa sui pozzi  e all’ aliquota rc auto. La provincia risponde che il bilancio che ha dovuto stilare quest’anno è una diretta conseguenza del disastro compiuto dalle amministrazioni precedenti. Celani afferma infatti che  la sua giunta ha ereditato un deficit strutturale pari a 6 milioni e 200 mila euro, che quest’anno potrà essere colmato del 70 per cento grazie alle misure adottate dalla sua amministrazione. "La tassa sui pozzi è stata introdotta nel 1999, ma le vecchie amministrazioni non si sono mai preoccupate di applicarla,non so per quale motivo,noi cercheremo di andara incontro a quelle aziende più in diffcoltà trattando caso per caso – dice Piero Celani." 
Si tratta infatti di un canone dovuto che la provincia di ascoli non ha mai pagato perché la tassa non è mai stata richiesta dalle precedenti amministrazioni,la giunta celani si è trovata quindi con 2 milioni 800 mila euro di debito retroattivo che ora scaglionerà alle aziende più in difficoltà.
La tassa rc auto invece che dalle altre province italiane è stata introdotta già dallo scorso anno  andrà ad influire dal 2012 sui cavalli fiscali si tratta quindi di una tassa equa e direttamente proporzionale al potere d’acquisto di chi compra l’automobile. Celani ricorda inoltre che la spesa corrente è stata ridotta di 6 milioni di euro grazie ad una politica incentrata sull’attenzione ai costi di gestione.

Condividi su:
Ascoli Piceno – La provincia risponde alle accuse del pd - panoramica

Sintesi: Celani rimanda la polemica al mittente con numeri alla mano

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità