VeraTV

Delitto Rea – Parolisi chattò anche dopo il delitto

Delitto Rea – Parolisi chattò anche dopo il delitto
febbraio 02
17:20 2012

Salvatore Parolisi non smette mai di stupire e giorno dopo giorno sono tanti gli elementi che lo starebbero portando verso un’unica direzione: la condanna all’ergastolo. Era il 20 aprile quando Melania Rea venne trovata morta, nel bosco delle Casermette, dopo due giorni di inutili ricerche. Ore convulse  e disperate per i familiari della giovane mamma di Somma Vesuviana. E proprio quella mattina, stando ad alcune indiscrezioni, il caporalmaggiore dell’esercito chattava allegramente con alcuni transessuali. A rivelare questo ennesimo particolare, sarebbero stati gli accertamenti compiuti sul computer di Salvatore da alcuni tecnici incaricati dalla Procura di Teramo. I contatti del militare, che in chat utilizzava il nick name “Corpo a Corpo”, gettano dunque nuove ombre sulle indagini. Melania potrebbe aver scoperto le frequentazioni del marito e successivamente minacciato di riferire tutto ai superiori della caserma Clementi. Secondo i pm Greta Aloisi e Davide Rosati le nuove informazioni andrebbero a completare un quadro già chiaro, fornendo all’accusa l’ennesimo punto a suo favore.  Risultano contatti partiti sia dalla casa di Parolisi, sia dalla caserma in cui il caporalmaggiore addestrava reclute donne. I contatti e i messaggi erano stati cancellati, ma gli esperti del Ros sono riusciti a ripescarli dalla memoria del computer. Il 27 febbraio comincerà il processo a carico di Salvatore davanti alla Corte dei Giudici di Teramo. E il 7 febbraio scadranno i quindici giorni di tempo che gli avvocati perugini hanno per chiedere un eventuale rito abbreviato. Un rito che, in caso di condanna, consentirà a Parolisi la riduzione di un terzo della pena. Un modo indiretto per confermare la colpevolezza del militare.

Condividi su:
Delitto Rea – Parolisi chattò anche dopo il delitto - panoramica

Sintesi: Messaggi anche il 20 aprile, giorno in cui venne ritrovato il cadavere di Melania

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nepi banner 300×90
pubblicità