VeraTV

Porto Potenza/Delitto ballerina – Il preseunto mandante si difende dalle pesanti accuse

Porto Potenza/Delitto ballerina – Il preseunto mandante si difende dalle pesanti accuse
febbraio 17
16:14 2012

Il presunto mandante dell’omicidio di Andreea Christina Marin non ci sta ad essere descritto come un mostro e dal carcere di Ancona, dove è detenuto dai primi di febbraio, si difende dalle pesanti accuse nei suoi confronti. Sandro Carelli, amante della ballerina romena massacrata lo scorso 27 gennaio, è accusato insieme al figlio Valentino e agli amici Sebastian Capparucci e Silvio Giarmanà, di aver massacrato la giovane nel corso di un vero e proprio regolamento di conti. Secondo quanto trapelato dal colloquio che il 58enne ha avuto in carcere con i suoi legali, l’uomo avrebbe manifestato tutto il suo dispiacere affermando di non aver avuto nessun motivo per arrivare a far uccidere la ragazza. Inoltre Sandro Carelli avrebbe negato di aver incaricato gli amici del figlio a compiere lo spietato omicidio. La lezione che i tre dovevano impartire ad Andreea Christina sarebbe degenerata, trasformandosi in tragedia. Inoltre, stando a quanto riferito dagli avvocati del 58enne, il loro assistito avrebbe negato di essere andato sulla scena e del crimine e brindato dopo il delitto.
Per la difesa, Sandro Carelli rappresenta la parte psicologicamente più debole e provata di questa vicenda. Al momento dell’aggressione si trovava nella sua abitazione, già pentito ed in stato confusionale. Sarà ora la giustizia a far il suo corso.

Condividi su:
Porto Potenza/Delitto ballerina – Il preseunto mandante si difende dalle pesanti accuse - panoramica

Sintesi: Sandro Carelli resta detenuto nel carcere di Montacuto

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nepi banner 300×90
pubblicità