VeraTV

L’aquila/Stupro – Arrestato un militare

L’aquila/Stupro – Arrestato un militare
febbraio 23
13:55 2012

AGGIORNAMENTO

Al militare, volontario del 33/o reggimento Artiglieria Acqui, vengono contestati i reati di tentato omicidio e violenza sessuale. Non si conosce al momento la posizione degli altri due commilitoni sospettati. "Parlano le ferite gravissime". E’ questa l’affermazione che fonti interne alla Procura hanno espresso dopo l’arresto del giovane militare della provincia di Avellino accusato di aver abusato sessualmente e del tentato omicidio della giovane studentessa laziale in una discoteca dell’Aquilano. Sulle ferite gravissime, probabilmente invalidanti, insieme ad altri riscontri testimoniali e legati agli esami dei Ris di Roma, la Procura ha ricostruito "con chiarezza" la vicenda. Il giovane avrebbe agito da solo al di fuori della discoteca dove era uscito insieme alla giovane con la quale all’interno del locale aveva avuto un approccio. Secondo il pm titolare dell’inchiesta, David Mancini, non c’é stato rapporto sessuale ma una violenza sessuale che sarebbe stata effettuata anche con l’utilizzo di un corpo estraneo. Secondo il pm il giovane militare si sarebbe disfatto del corpo estraneo che probabilmente non verrà ritrovato alla causa della abbondante presenza della neve. L’accusa di tentato omicidio è staccata perché non ci sono tra le testimonianze, prove sul fatto che il giovane militare abbia soccorso la giovane dopo che la stessa era svenuta in mezzo alla neve con una grave emorragia e con una temperatura di almeno dieci gradi sotto lo zero. Secondo la ricostruzione fatta dalla procura, avvalorata dal giudice per le indagini preliminari, Giuseppe Romano Gargarella, che ha firmato l’udienza di custodia cautelare in carcere, se la giovane non fosse stata soccorsa dal gestore del locale e dagli addetti alla sicurezza che casualmente sono passati in quello spazio esterno al locale, la studentessa laziale che frequenta l’Università dell’Aquila, sarebbe morta per ipotermia.

Svolta nell’inchiesta sullo stupro ai danni di una giovane studentessa in una discoteca dell’Aquilano nella notte tra l’11 e il 12 febbraio scorsi. I carabinieri hanno arrestato, nella caserma Campomizzi dell’Aquila, Francesco Tuccia, il 21enne militare della Provincia di Avellino, il principale sospettato.

Condividi su:
L’aquila/Stupro – Arrestato un militare - panoramica

Sintesi: Svolta nell'inchiesta sulla violenza ai danni della studentessa di Tivoli

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità