VeraTV

Montesilvano – Due arresti per finti rifornimenti di carburante

Montesilvano – Due arresti per finti rifornimenti di carburante
febbraio 29
11:36 2012

Due uomini sono stati arrestate dai militari dell’arma della Compagnia di Montesilvano per una truffa relativa a finti rifornimenti di carburante ai danni di un imprenditore di Città Sant’Angelo (Pescara), per un valore complessivo di circa 50mila euro. In manette sono finiti un camionista 59enne di Silvi (Teramo) ed un benzinaio 43enne di Pescara. Denunciato, inoltre, anche un secondo benzinaio, un 47enne di Città Sant’Angelo. Le indagini hanno preso il via dalla denuncia di un imprenditore che, in seguito ad alcuni controlli amministrativi, ha notato un’anomalia nei consumi di carburante di uno dei suoi camion. Secondo quanto riferito dal titolare della ditta di trasporti, infatti, per i rifornimenti del mezzo veniva utilizzata quasi quotidianamente la carta di credito carburante, con conseguenti addebiti, ma le ricevute non venivano mai consegnate in ufficio. I Carabinieri di Montesilvano, coordinati dal capitano Enzo Marinelli, oltre agli accertamenti del caso, ieri hanno effettuato un pedinamento che ha portato agli arresti e alla denuncia. Il camionista, infatti, è stato seguito fino ad una stazione di rifornimento, che però non risultava fra quelle convenzionate con la ditta per cui lavora. Qui è stato scoperto il finto rifornimento di carburante, seguito dal pagamento di 240 euro. In questo modo i Carabinieri hanno scoperto che tra i due c’era un accordo. Gli arrestati, che dovranno rispondere di truffa aggravata in concorso, sono ora trattenuti presso le celle di sicurezza del Comando di Montesilvano, in attesa del processo per direttissima che ci sarà in mattinata.

Condividi su:
Montesilvano – Due arresti per finti rifornimenti di carburante - panoramica

Sintesi: Rubate circa 50 mila euro di benzina

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Elite supermercati banner 300×90
pubblicità