VeraTV

Regione Marche – In arrivo 25 milioni per l’alluvione del marzo 2011

Regione Marche – In arrivo 25 milioni per l’alluvione del marzo 2011
marzo 17
16:14 2012

Addio alla tassa sulle disgrazie alias i cinque centesimi su un litro di benzina, largo a 25 milioni dal governo centrale per l’alluvione del marzo 2011. Questa mattina il presidente della Regione Gian Mario Spacca ha espresso formalmente, come previsto dalla legge, l’intesa sullo schema di ordinanza del presidente del Consiglio dei Ministri “Primi interventi urgenti per fronteggiare i danni conseguenti agli eccezionali eventi meteo nel marzo scorso” pervenuta nella tarda serata di ieri, che oltre alle disposizione normative prevede uno stanziamento di 25 milioni di euro da parte dello Stato. Nel corso di una conferenza stampa ha poi annunciato che già lunedì proporrà alla giunta la cancellazione dell’accisa sulla benzina meglio nota come “tassa sulla disgrazia”.
“Nel ringraziare  in particolare il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri Antonio Catricalà e il capo del Dipartimento della Protezione Civile Franco Gabrielli – ha commentato il presidente della Regione – per la disponibilità dimostrata che ci consente di assicurare una prima risposta, anche se parziale, alle popolazioni interessate da questa grave emergenza, devo comunque evidenziare che la somma messa a disposizione consentirà solo il rimborso delle spese di somma urgenza anticipate dagli enti locali e il pagamento delle imprese che hanno effettuato i primi interventi di sgombero del fango e dei detriti. Chiedo quindi che questa calamità venga tenuta in debita considerazione nel caso dovessero essere reperite nuove risorse. A questo punto – ha aggiunto Spacca – lunedì proporrò alla giunta di eliminare l’accisa sulla benzina che in questi mesi ci ha consentito di recuperare 5 milioni di euro che verranno aggiunti ai 25 stanziati dallo Stato”. Su 610 milioni di danni accertati dunque la copertura è prevista per soli 30 milioni che si aggiungono ai 60 milioni legati alla agricoltura e alla zootecnia che seguiranno un iter  a parte. Restano quindi da coprire 520 milioni legati ai danni. Per questa partita la Regione ha attivato la procedura per accedere al Fondo europeo di solidarietà. 
 
Lo schema di ordinanza, già sottoposto al concerto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, e sul quale la Regione ha oggi espresso l’intesa, prevede:
-lo stanziamento della somma di 25 milioni di euro a carico del Fondo della protezione civile nazionale;
-la nomina del Presidente della Regione Marche quale Commissario Delegato;
-che il Commissario Delegato provveda al rimborso, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, delle spese sostenute dagli Enti locali per gli interventi di primo soccorso e assistenza alla popolazione debitamente documentate;
-che il Commissario Delegato, entro 45 giorni dalla nomina, predisponga un piano degli interventi per la mitigazione del rischio idraulico e geologico;
-che il Commissario Delegato possa assicurare il coordinamento della gestione degli interventi previsti dalla presente Ordinanza con quelli incidenti su ambiti territoriali della Regione Marche già interessati da altri eventi alluvionali.
Nei prossimi giorni lo schema dell’Ordinanza, acquisita l’Intesa già espressa oggi dalla Regione, sarà sottoposta alla firma del presidente Monti e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale.

Condividi su:
Regione Marche – In arrivo 25 milioni per l’alluvione del marzo 2011 - panoramica

Sintesi: Addio alla tassa sulle disgrazie alias caro benzina

Articoli simili