VeraTV

San Benedetto – La crisi affonda il pesce d’aprile

San Benedetto – La crisi affonda il pesce d’aprile
aprile 01
18:26 2012

Che primo d’aprile sarebbe senza uno scherzo che si rispetti? Eppure complice la crisi che ha un po’ spento l’animo giocoso e creativo dei cittadini rivieraschi o il fatto che la domenica si preferisce passarla godendosi il relax, quest’anno pochi gli episodi degni di nota. Al massimo ci si è limitati a qualche ricordo dei tempi scolastici in cui un pesciolino attaccato sulla schiena bastava per provocare un sorriso.
Ma c’è anche chi il pesce d’aprile neanche se lo è ricordato. Tra gli irriducibili c’è chi fa del primo giorno di aprile un vero e proprio appuntamento con il divertimento. Il giornalista Remo Croci ha giocato un vero e proprio scherzo all’amico Sandro Assenti. La burla? Su tutte le proprietà dell’imprenditore sambenedettese è stato attaccato un cartello vendesi. Un modo simpatico per riderci su con gli amici e per attirare l’attenzione dei passanti. Il vero scherzo però lo ha giocato a tutti il tempo. Già dalle prime ore del pomeriggio è tornato il freddo. Addio primavera anticipata, per la prossima pasqua ci si attende temperature in ribasso e acquazzoni. Un vero peccato se si pensa che le numerose sono le prenotazioni che turisti di tutta Italia hanno fatto in Riviera per trascorrere il finesettimana pasquale. Insomma tra la tassa di soggiorno e il tempo che ci mette lo zampino, quest’anno la stagione turistica sembra proprio non voler partire.

Condividi su:
San Benedetto – La crisi affonda il pesce d’aprile - panoramica

Sintesi: Poche iniziative tranne i pochi irriducibili dello scherzo

Tags

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it
Elite supermercati banner 300×90
pubblicitĂ