VeraTV

Università – Gli studenti protestano in tutta Italia contro il Governo Monti

Università – Gli studenti protestano in tutta Italia contro il Governo Monti
aprile 23
16:38 2012

Oggi gli studenti sono tornati in piazza in diverse città italiane per ribadire la propria "resistenza alle politiche spregiudicate del Governo Monti". "L’aumento della tassazione universitaria, la legge Aprea sulla scuola, il tentativo di costruire un ‘questionario truffa’ per abolire il valore legale del titolo di studio – spiega la Rete della conoscenza che ha promosso la mobilitazione – sono il segno della continuità tra le politiche del Governo Berlusconi e quelle del Governo Monti". "A Torino – informa l’associazione studentesca – centinaia di studenti, partiti in corteo dall’Università, hanno attraversato le strade del centro, facendo un blitz dentro il rettorato per ribadire lo scandalo dell’aumento delle tasse e dei tagli vergognosi sul diritto allo Studio; il corteo è poi proseguito fino a occupare una sede dell’Inps per affermare con forza contrarietà alla riforma del lavoro. A Napoli fin dalla mattina gli studenti delle scuole e delle università hanno deciso con forza di segnalare l’ignobile taglio ai trasporti e l’aumento considerevole dei biglietti e dell’abbonamento, bloccando anche la CircumVesuviana. A Bari un presidio di studenti è diventato un corteo di centinaia di persone che ha attraversato l’Ateneo fino a occupare il tetto di Giurisprudenza. Presidi e cortei in diverse altre città, da Siena, a Foggia ad Avellino, Brindisi. Centinaia i volantinaggi e assemblee in scuole e facoltà". "Mentre aumentano disoccupazione e precarietà, soprattutto tra i giovani, il Ministro Fornero – dichiara Federico Del Giudice della Rete della Conoscenza – mette in campo un ddl che cancella i diritti dei lavoratori e peggiora la condizione dei precari, il Ministro Profumo continua l’opera di privatizzazione di scuole e università non cancellando i tagli imposti dal Ministro Gelmini, anzi, aumentando le tasse e peggiorando il diritto allo studio". Completa il pacchetto di iniziative un presidio nel pomeriggio davanti al ministero dell’Istruzione, bersaglio la scorsa notte di un blitz con il quale i manifestanti hanno simbolicamente ‘ricoperto’ il dicastero con rotoli di carta igienica timbrati con la scritta ‘Titoli di studio o carta straccia?’. Nelle prossime settimane gli studenti di Link – Coordinamento Universitario promuoveranno il controquestionario sull’università mentre nelle scuole superiori, il 16 Maggio, verranno boicottati i test Invalsi.

Condividi su:
Università – Gli studenti protestano in tutta Italia contro il Governo Monti - panoramica

Sintesi: Le politiche del Governo sono 'spregiudicate'

Articoli simili