VeraTV

Ascoli Piceno – Si scava sui contatti fbk del presunto orco

Ascoli Piceno – Si scava sui contatti fbk del presunto orco
giugno 05
12:08 2012

Le indagini a carico del 50enne di Venarotta, sul cui capo pende la gravissima accusa di molestie sessuali su due minori, vanno avanti a ritmi serrati. Vittorio D’Angelo, l’avvocato difensore dell’uomo che attualmente è detenuto presso il supercarcere di Marino del Tronto, ha già presentato istanza di scarcerazione presso il Tribunale del riesame di Ancona, respingendo al mittente ogni accusa mossa nei confronti del suo assistito. Intanto, sul fronte investigativo, la squadra mobile di Ascoli Piceno sta passando al setaccio tutti i contatti che il presunto orco avrebbe avuto su Facebook con altri adolescenti, per verificare se siano avvenuti altri episodi di violenza sessuale. Secondo indiscrezioni pare che l’uomo abbia cambiato ben tre profili per evitare che i suoi contatti potessero essere controllati. Le indagini scattarono dopo la confessione di una delle due vittime, un quattordicenne, che confessò agli inquirenti le presunte molestie subite, grazie al sostegno dei suoi insegnanti. L’indagato in paese è molto conosciuto e soprattutto gode della stima di tutti dedito al volontariato che gli consentiva di essere molto vicino ai giovani. Per tre mesi gli agenti coordinati dal dottor Maurilio Grasso hanno svolto indagini e pedinamenti mirati fino a quando non hanno trovato i riscontri necessari per poter accusare l’uomo. Una vicenda sulla quale la magistratura ascolana vuole fare chiarezza.

Condividi su:
Ascoli Piceno – Si scava sui contatti fbk del presunto orco - panoramica

Sintesi: Ancora tanti i punti oscuri al vaglio della magistratura

Articoli simili