VeraTV

Controguerra – Prosegue lo sciopero degli operai alla Agatech

Controguerra – Prosegue lo sciopero degli operai alla Agatech
luglio 26
11:51 2012

Prosegue all’Agatech di Controguerra (Teramo) con il sito industriale nella vallata del Tronto al confine con le Marche, lo sciopero degli operai per protestare contro il comportamento aziendale degli ultimi anni, in relazione a mancati pagamenti degli stipendi, ritardi, assegni parziali, discriminazioni tra i lavoratori, continue lettere di richiamo, ferie non concesse ed altro. Al momento sono 7 i dipendenti che continuano la loro azione, che è stata avviata 35 giorni fa, dopo i ritardi nella liquidazione dei compensi di maggio e giugno – per alcuni anche di aprile. Dei 16 lavoratori che iniziarono lo sciopero, praticamente tutti gli addetti della produzione – su un totale di 31 dipendenti – alcuni sono andati in mobilità volontaria, mentre uno di loro – il rappresentante per la sicurezza, delegato sindacale USB, è stato licenziato ad inizio luglio. I sindacati USB e UIL di Ascoli, con i due Rsu di fabbrica ( l’altro è delegato UIL, in sciopero con i colleghi), ricordano che “le condizioni sono diventate insostenibili e inaccettabili, tanto più che l’azienda continua ad avere commesse e clienti in Italia e all’estero. Se proseguirà la situazione di mancato confronto sindacale con i dirigenti e la proprietà dell’Agatech, sulle problematiche presenti da molto tempo, potrebbe partire un azione legale collettiva a difesa e a tutela dei diritti dei lavoratori”.

Condividi su:
Controguerra – Prosegue lo sciopero degli operai alla Agatech - panoramica

Sintesi: Protestano contro il comportamento dell'azienda

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it
Elite supermercati banner 300×90
pubblicità