VeraTV

Ancona – Spending review, riunione decisiva per il Cal Marche

Ancona – Spending review, riunione decisiva per il Cal Marche
settembre 30
18:22 2012

Il Cal Marche cioè il Consiglio per le Autonomie Locali dovrà decidere nel primo giorno della settimana quale ipotesi di riordino delle province portare avanti. Il guaio è che non c’è accordo fra i diversi territori. Macerata propende per le storiche quattro province, Ascoli ne vorrebbe due: una provincia delle Marche del Sud e una del Nord con Ancona e Pesaro. Mentre Fermo propende invece per il ricorso al Tar, evitando la soppressione del neonato territorio. In questo panorama davvero variegato i membri del Cal saranno chiamati a far chiarezza. E la proposta che dovrebbe arrivare dal presidente Fabrizio Giuliani dovrebbe contenere due proposte in una. In prima battuta si chiederà un assetto a quattro province con il riaccorpamento di Ascoli e Fermo. Se, però, il governo resterà saldo sull’ipotesi di tre territori, allora si chiederà che nella nuova maxiprovincia di Ascoli-Fermo e Macerata i servizi siano distribuiti sul territorio in maniera proporzionale. Si parla ad esempio di sportelli Inps, Motorizzazione ed Inail che non dovranno avere un’unica sede nel Piceno, ma essere decentrati e diffusi. Quasi certo che il Cal chiederà alla Regione il ricorso alla Corte costituzionale. In ogni caso entro il 4 ottobre il Consiglio per le Autonomie dovrà trasmettere la propria proposta alla Regione Marche che, a sua volta, entro il 25 del mese presenterà al governo Monti la propria ipotesi di riassetto, con la speranza che sia accolta senza troppi tagli e sforbiciate per garantire servizi immutati a costi, politici s’intende, ridotti. Trasformando le province in enti di secondo livello. Tutte le altre funzioni entro il 30 novembre 2012 dovranno essere delegate alle regione.

Condividi su:
Ancona – Spending review, riunione decisiva per il Cal Marche - panoramica

Sintesi: Lunedì decisivo per l'approvazione della proposta da trasmettere in Regione

Tags

Articoli simili