VeraTV

Calcio/Serie A – Pescara corsaro a Cagliari

Calcio/Serie A – Pescara corsaro a Cagliari
settembre 30
18:07 2012

L’Is Arenas subisce il battesimo del Pescara. Al Cagliari non dice bene lo stadio della discordia, dice benissimo invece alla squadra di Stroppa che conquista la prima vittoria esterna e completa una striscia di sette punti in 3 gare. Un bottino che allontana la squadra dalla bassa classifica, ma, soprattutto, i brutti presagi di inizio stagione, segnata in avvio da tre ko di fila. Insomma una vittoria di elevato peso specifico, ottenuta contro una presumibile concorrente alla salvezza. 
Il blitz di Cagliari arriva a conclusione di un primo tempo di sofferenza ed un finale da brividi dopo il rigore di Pinilla. Ficcadenti va da subito col tridente, punta su Sau e Ibarbo a supporto di Pinilla. Stroppa risponde con un 4-3-3 molto accorto, con Caprari e Quintero ai lati di Vukusic spesso arretrati sulla linea dei centrocampsti per coprire le spalle alla difesa.
Nel primo tempo ci prova soprattutto Ibarbo, oltre a Dessena, per due volte vicino al gol, prima Perin para, poi ci pensa il palo.
Alla ripresa, Stroppa cambia una pedina e fa scacco matto: Weiss, eroe contro il Palermo, va dentro per Quintero. In cinque minuti il fantasista rovescia la gara. Dopo 5 minuti guadagna una punizione dal limite con susseguente giallo per Rossettini: Terlizzi che sfrutta una doppia carambola in barriera e il Pescara è avanti. Quattro minuti dopo lo slovacco sguscia di nuovo a Rossettini: secondo giallo e Cagliari in dieci. Cossu per poco non la pareggia: Terlizzi salva di testa. Il Cagliari si spinge tutta in avanti e il Pescara colpisce in contropiede: Nielsen per Weiss, finta e 2-0. Poi rigore per il Cagliari per un mani di Terlizzi e gol di Pinilla. Il Pescara vive in apnea gli ultimi 10 minuti e porta a casa tre punti vitali.

Condividi su:
Calcio/Serie A – Pescara corsaro a Cagliari - panoramica

Sintesi: I biancazzurri battono la squadra di Cellino e portano a casa 3 punti importanti

Articoli simili