VeraTV

Macerata – Caso Pruscino, si torna in aula per ascoltare i testimoni

Macerata – Caso Pruscino, si torna in aula per ascoltare i testimoni
ottobre 07
11:54 2012

Torneranno in aula, come sempre di lunedì, Katia Reginella e Denny Pruscino. 25 anni lei, 31 lui. Genitori sbagliati, un padre ed una madre che avrebbero picchiato mortalmente il loro bimbo di soli due mesi. Lasciando poi che il corpicino non avesse nemmeno sepoltura, gettato forse nel cassonetto dell’immondizia.
Un dramma che ha scosso nel luglio 2011 tutta Piane di Morro di Folignano dove la coppia viveva in una mansarda di via Verona. Nell’udienza di inizio settimana si ascolteranno i testimoni che hanno vissuto in prima persona il consumarsi di questo dramma. A sentirli saranno i giudici della Corte d’Assise di Macerata. L’accusa, composta dai pm Carmine Pirozzoli e Cinzia Piccioni, sostiene che ad uccidere il piccolo sia stato Denny in un raptus di violenza e lucida follia. Il bambino era nato, infatti, da una relazione extraconiugale di Katia con un 18enne di Maltignano, ma Pruscino aveva voluto riconoscerlo, sposando comunque la sua donna.
Ma forse la gelosia o la propensione alla violenza hanno portato alla tomba il piccolo Jason, dopo che anche altri due fratellini erano stati adottati da altre famiglie perché vittime di presunte percosse.
Tornando al processo sono state ammesse a dibattimento diverse intercettazioni e le lettere dal carcere tra i due. Ma c’è una testimone chiave che l’avvocato di Katia cerca incessantemente: un’amica che si firma Giuseppina M., compagna di classe della Reginella, alle elementari. Sul sito www.ilmiogiornale.org traccia un quadro della giovane mamma che, secondo il legale, corrisponde perfettamente alla vita di Katia. Troppe corrispondenze che fanno sospettare che questa Giuseppina celi dietro di sé altre persone che sanno e non vogliono raccontare. Si parla di abusi e violenze che Katia avrebbe subito. E dell’aiuto psicologico che non avrebbe mai ricevuto. L’unico a starle sempre accanto, a modo suo, facendola sentire meno sola è stato solo Denny dal quale, però, oggi ha chiesto la separazione.

Condividi su:
Macerata – Caso Pruscino, si torna in aula per ascoltare i testimoni - panoramica

Sintesi: Alla sbarra i genitori del neonato

Articoli simili