VeraTV

Ancona – Riordino Province: Petrini si autosospende e spacca il Pd

Ancona – Riordino Province: Petrini si autosospende e spacca il Pd
ottobre 14
19:52 2012

Lo avevamo lasciato così, cauto ma pronto a rispettare la legge sulla Spending review. Oggi invece il vicepresidente della Regione Marche Paolo Petrini, a meno di due settimane dalla decisione finale sul riordino, si è autosospeso dal Pd creando un vero e proprio terremoto all’interno del partito. Un atto di protesta nei confronti del presidente regionale Palmiro Ucchielli, additato per il fatto di non aver ancora preso una decisione chiara contro la decisione del Cal che spinge per un ritorno alle 4 Province, con Ascoli e Fermo di nuovo insieme. Stessa decisione è stata presa da Rosalba Ortenzi, presidente della Commissione deputata al riordino, aderendo al documento della direzione del Pd fermano. L’autosospensione è un modo per richiamare dunque l’attenzione del partito che non ha ancora assunto una posizione unitaria. Lunedì avrebbe infatti dovuto tenersi un’assemblea dei democratici, ma è stata rimandata a data da destinarsi. Sulle Province, invece il Consiglio si esprimerà il 22 ottobre. Quattro le proposte presentate finora, tra cui quella del sambenedettese Paolo Perazzoli, che con Ortenzi, Romagnoli e Silvetti di Fli, chiedono le Marche a due province: Marche nord con Pesaro e Ancona e Marche sud che fonde Macerata, Fermo e Ascoli. Stessa proposta che fece al Cal il presidente della Provincia di Ascoli Piero Celani.

Condividi su:
Ancona – Riordino Province: Petrini si autosospende e spacca il Pd - panoramica

Sintesi: Il vicepresidente della Giunta regionale critico con Ucchielli e la decione del Cal

Tags

Articoli simili

Tercas-notte-musei
pubblicità