VeraTV

San Benedetto – Ricatto a Calvaresi, in manette il terzo estorsore

San Benedetto – Ricatto a Calvaresi, in manette il terzo estorsore
novembre 07
16:50 2012

Si chiude il cerchio sul trio di ricattatori che avevano cercato di estorcere denaro al presidente del consiglio, Marco Calvaresi. I carabinieri di San Benedetto del Tronto hanno arrestato Mauro Megna, 30 anni, del posto, accusato di aver chiesto 16 mila euro, in concorso con altre due persone, al presidente del consiglio comunale sambenedettese Marco Calvaresi. Per la stessa vicenda il 31 ottobre scorso erano finiti in carcere Roberto Strozzieri, 32 anni, di San Benedetto, e Luciano Tuttobene, 23, di Grottammare, entrambi detenuti a Marino del Tronto. Strozzieri e Tuttobene avrebbero minacciato Calvaresi di diffondere materiale a loro avviso compromettente su un familiare del presidente dell’assemblea comunale. Calvaresi però non si è piegato al ricatto e ha sporto denuncia. Dopo i primi due arresti, le indagini della procura di Ascoli sono proseguite per individuare il terzo protagonista del piano criminoso. Gli accertamenti dei carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Carmine Pirozzoli, hanno portato all’identificazione di Megna: secondo gli investigatori sarebbe lui l’ideatore del ricatto, messo materialmente in atto dai primi due arrestati. Nei suoi confronti il pm ha chiesto ed ottenuto dal gip un ordine di custodia cautelare in carcere. Da capire se Megna sia il reale mandante del ricatto o se dietro il trio ci sia un quarto personaggio, magari più influente, che potrebbe aver ordito il piano che si è sgretolato di fronte al secco “no” del presidente del Consiglio che ha poi sporto denuncia.

Condividi su:
San Benedetto – Ricatto a Calvaresi, in manette il terzo estorsore - panoramica

Sintesi: Si tratta dell'investigatore privato Mauro Megna

Articoli simili