VeraTV

Ancona – Botti di Capodanno, un ferito nel Fermano

Ancona – Botti di Capodanno, un ferito nel Fermano
gennaio 01
18:30 2013

Bilancio fortunato per le Marche nella notte che segna il passaggio al nuovo anno. Qualche ferito, non in maniera grave, e nessuna tragedia. Tre persone sono rimaste ferite nel Piceno facendo esplodere petardi la notte di Capodanno. Un giovane di 19 anni, residente a Fermo, ha riportato una grave ferita alla mano destra con ricovero in ospedale e successivo intervento chirurgico (la prognosi è di circa un mese). Mentre un uomo di 52 anni, residente ad Ascoli Piceno, è stato medicato in ospedale per un’ustione al collo (la prognosi è di 6 giorni). Una terza persona, un uomo di 31 anni di Martinsicuro (Teramo) è stata medicata nell’ospedale civile di San Benedetto del Tronto per un’ustione al polso sinistro. Ne avrà per 10 giorni 10. Senza incidenti, invece, le manifestazioni organizzate in piazza Arringo ad Ascoli, in Piazza del Popolo a Fermo e in Piazza Giorgini a San Benedetto del Tronto. Del resto della regione non vengono segnalati al momento episodi degni di nota, fatta eccezione per qualche cassonetto incendiato, e due incendi in appartamento, a Cingoli (Macerata) e a Rosara di Ascoli Piceno non dovuti, però, all’esplosione di botti ma a un cortocircuito (il primo) in una mansarda, e al malfunzionamento di un camino il secondo. A Civitanova Marche (Macerata), un cane di grossa taglia, per lo spavento causato dal rumore dei botti ha infilato la testa in un’inferriata nei cantieri navali Gaetani ed è rimasto incastrato, ma è stato salvato dai vigili del fuoco che hanno tagliato le sbarre per poter liberare il povero animale.

Condividi su:
Ancona – Botti di Capodanno, un ferito nel Fermano - panoramica

Sintesi: Bilancio fortunato per le Marche

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità