VeraTV

Ascoli – Simon Cintio morto per arresto cardiaco alla Stella Maris

Ascoli – Simon Cintio morto per arresto cardiaco alla Stella Maris
gennaio 29
19:47 2013

Ad uccidere Saimon Cintio, il 34enne di Fermo che si era sottoposto ad un intervento di chirurgia per la riduzione dello stomaco, sarebbe stato un arresto cardiaco. E’ quanto sarebbe emerso dall’esame autoptico compiuto dal dottor Giuseppe Sciarra sul corpo dell’autotrasportatore fermano. Un giovane che aveva problemi di obesità e che voleva tornare a vivere un’esistenza normale. Da qui la scelta del difficile intervento a cui si era sottoposto presso la clinica Stella Maris con l’obiettivo di dimagrire. E’ salito nel frattempo a dieci il numero degli operatori sanitari iscritti nel registro degli indagati dal sostituto procuratore di Ascoli Piceno Carmine Pirozzoli, che procede per il reato di omicidio colposo. Non solo quindi i due medici e ai due anestesisti che eseguirono l’intervento, ma anche le varie figure professionali impegnate nella fase post operatoria nell’Unità di terapia intensiva della clinica sanbenedettese fra il 22 e il 23 gennaio, giorno del decesso. Gli indagati hanno avuto modo di nominare propri consulenti per presenziare all’autopsia. Quattro quelli che erano presenti durante l’esame autoptico coordinato dal medico legale Giuseppe Sciarra. Cintio è morto per un arresto cardiaco, anche se non è ancora chiaro da cosa sia stato determinato, visto che, secondo indiscrezioni, l’autopsia non avrebbe riscontrato patologie pregresse. L’esame ha però evidenziato una emorragia interna, per valutare la quale i consulenti della procura si sono presi novanta giorni di tempo, necessari anche per condurre accertamenti di laboratorio.

Condividi su:
Ascoli – Simon Cintio morto per arresto cardiaco alla Stella Maris - panoramica

Sintesi: Eseguita l'autopsia sul corpo del giovane fermano

Tags

Articoli simili