VeraTV

Macerata – Un 31enne si dà fuoco davanti al Tribunale di Macerata

Macerata – Un 31enne si dà fuoco davanti al Tribunale di Macerata
febbraio 27
19:13 2013

Un dramma della disperazione e della follia. Una tragedia frutto di un amore malato. Un indiano di 31 anni, Paul Bidhi Chad, si è dato fuoco questa mattina intorno alle 10:30 nel piazzale antistante il Tribunale di Macerata.  L’uomo, un sikh, si è tolto i vestiti, si è cosparso il corpo con la benzina contenuta in una bottiglia di plastica che aveva portato con sé e si è dato fuoco con un accendino trasformandosi rapidamente in una torcia umana.  Sono subito intervenuti i due agenti di polizia addetti alla sicurezza all’ingresso del Tribunale, che con un estintore hanno spento le fiamme. Poco dopo sono giunti sul posto gli uomini del 118 che hanno trasferito l’uomo al pronto soccorso dell’ospedale di Macerata. I medici, resisi conto della gravità delle ustioni, hanno deciso di trasferire immediatamente Chad al centro grandi ustionati di Cesena. Il 31enne è in prognosi riservata. Lotta fra la vita e la morte. La disperazione per la separazione dalla moglie lo ha spinto al gesto estremo. Già ieri in tribunale, quando ha compreso che non avrebbe potuto rivedere la moglie, aveva minacciato i giudici con una pistola. Oggi è tornato senza armi, ma ha scelto il tragico gesto. La moglie era stata allontanata nel 2008 dopo che l’uomo, ambulante di Sforzacosta, aveva provato ad accoltellarla, riuscendoci in parte. Ora la donna è ospite di una struttura protetta.

Condividi su:
Macerata – Un 31enne si dà fuoco davanti al Tribunale di Macerata - panoramica

Sintesi: L'indiano è accusato di tentato omicidio della moglie

Tags

Articoli simili