VeraTV

Monsampolo – Cinquanta sfumature di truffa: saponette al posto di cellulari

Monsampolo – Cinquanta sfumature di truffa: saponette al posto di cellulari
marzo 25
18:05 2013

Lo chiamano il pacco e Nanny Loy, ci fece anche un film. Si tratta di una truffa fatta grazie alla destrezza e rapidità di esecuzione. Innumerevoli le vittime cadute nel tranello passeggiando per le vie di Napoli, città dove il pacco nasce e si evolve negli anni. Da qualche tempo vista la carenza di turisti nella decadente partenope, i rifilatori di pacchi, gli artisti, come vengono chiamati in gergo, decidono di emigrare e stangare ingenui acquirenti fuori dai confini regionali.   
La conferma arriva da un’operazione dei carabinieri di San Benedetto a Monsampolo. In una chevrolet fermata ad un posto di blocco
c’erano ben cinquanta confezioni di smartphone, teoricamente piene di cellulari di ultima generazione. Poi però aprendo alcune confezioni è arrivata la sorpresa: al loro interno niente telefoni ma saponette. In una sola confezione c’era uno smatphone, quello che di solito viene usato come specchietto per l’allodola di turno.
Non c’è voluto molto a capire quelle che potessero essere le intenzioni dei due napoletani di 56 e 41 anni che si trovavano a bordo del mezzo.Trucco vecchio ma evidentemente ancora efficace vista la scorta di scatole che i due avevano nell’auto.
I due napoletani (uno di loro è tra l’altro risultato essere già noto alle forze dell’ordine) sono così stati segnalati e gli è stato notificato un provvedimento che impedisce loro di raggiungere il territorio per i prossimi tre anni. Questo perché, di fatto, non c’è stato reato.
La truffa è soltanto potenziale e ipotizzabile, considerata la tipologia di merce e di confezioni che si trovavano all’interno della Chevrolet. I due sono insomma stati indirizzati nuovamente verso il loro territorio di origine e gli è stato intimato di non mettere piede sulla Riviera. I carabinieri, intanto, stanno proseguendo le indagini per verificare se e quanti  malcapitati siano finiti nella rete dei due furboni perchè, si sa che davanti a un cellulare di ultima generazione a prezzi tutto sommati convenienti pochi sanno resistere. Poi però il rischio è ritrovarsi con un pugno di mosche in mano o in alternativa una saponetta.

Condividi su:
Monsampolo – Cinquanta sfumature di truffa: saponette al posto di cellulari - panoramica

Sintesi: Fermati due napoletani con la merce contraffatta

Tags

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it
Nepi banner 300×90
pubblicitĂ