VeraTV

Ascoli – Chiude l’ex Pall, 185 lavoratori a casa

Ascoli – Chiude l’ex Pall, 185 lavoratori a casa
giugno 19
18:56 2013

L’Haemonetics chiude dal primo agosto. La produzione di sacche medicali vola in Messico. La drammatica notizia per i 185 operai dell’ex Pall di Ascoli arriva via sms alle ore 15.30 di un lungo e drammatico pomeriggio iniziato qualche ora prima con un sit-in sotto la sede di Confindustria. Dentro, con il presidente Bucciarelli e sindacati c’era Wulf, il presidente Haemonetics Europa, che ha così tolto ogni speranza alle maestranze. I manifestanti, tra le lacrime e la disperazione, hanno poi fatto rotta verso il consiglio comunale, per illustrare ai politici locali la drammatica situazione. L’ennesima nel piceno. Alla base della chiusura ci sarebbe la perdita di un’importante commessa, ma l’assessore regionale Canzian non ci sta.
All’appello rivoltogli da un delegato degli operai nell’assise cittadina ha immediatamente risposto rivolgendo parole dure anche contro Confindustria e l’atteggiamento dei vertici aziendali che incontrerà domani in regione assieme all’assessore Luchetti. Dopo l’ultimo vertice in prefettura ad Ascoli la Regione aveva infatti già programmato riduzione dell’Irap e del costo dell’energia, venendo incontro alle esigenze della multinazionale. Che però sembra aver fatto orecchie da mercante
Anche i sindacati promettono di non mollare gli operai in questo momento drammatico, almeno per assicurargli la cassa integrazione. Parola di Quaglietti (Usb) e Marucci (Ugl)

Condividi su:
Ascoli – Chiude l’ex Pall, 185 lavoratori a casa - panoramica

Sintesi: L'annuncio arrivato dal presidente Wulf nella riunione con Confindustria Ascoli

Tags

Articoli simili