VeraTV

Porto Sant’Elpidio – Dall’ospedale al carcere, arrestato il romeno aggredito

Porto Sant’Elpidio – Dall’ospedale al carcere, arrestato il romeno aggredito
agosto 26
18:05 2013

E’ stato arrestato dai carabinieri di Fermo perché non ha rispettato le misure alternative al carcere (l’affidamento ai servizi sociali) alle quali era sottoposto da qualche tempo Lucian Costantin Hosu, il romeno di 37 anni che nella notte fra il 20 e il 21 agosto scorsi era stato aggredito da una banda rivale con spranghe e bottiglie molotov, mentre si trovava con la compagna in pieno centro a Porto Sant’Elpidio. Un agguato, nel quale erano stati sparati in aria colpi di arma da fuoco, maturato nella lotta fra bande che si contendendo il controllo della prostituzione nella zona. Hosu e la compagna erano fuggiti in auto, e facendo retromarcia si erano scontrati con altre due vetture di ignari automobilisti, rimasti feriti in modo non grave. L’arrestato, già noto alle forze di polizia con il falso nome di Paulo Sergio, è stato rinchiuso in carcere, mentre le indagini sull’aggressione del 20 avrebbero già imboccato una pista precisa, che porta nel Lazio. La vettura di uno degli altri romeni in fuga è stata infatti intercettata a Latina. La Procura di Fermo indaga per lesioni premeditate gravissime e porto abusivo di armi e di esplosivo.

Condividi su:
Porto Sant’Elpidio – Dall’ospedale al carcere, arrestato il romeno aggredito - panoramica

Sintesi: Il 37enne Lucian Costantin Hosu non ha rispettato le misure alternative al carcere

Tags

Articoli simili