VeraTV

San Benedetto – Misure di sicurezza estreme per la salma di Battisti

settembre 09
20:16 2013
Condividi su:
San Benedetto – Misure di sicurezza estreme per la salma di Battisti - panoramica

Sintesi: San Benedetto - Misure di sicurezza estreme per la salma di Battisti

Tags

Articoli simili

San Benedetto – Misure di sicurezza estreme per la salma di Battisti

San Benedetto – Misure di sicurezza estreme per la salma di Battisti
settembre 09
18:44 2013

Vivrà Lucio Battisti. Il suo ricordo di artista schivo e genio della musica resterà per sempre nella memoria di quanti lo hanno conosciuto ed apprezzato. A distanza di quindici anni esatti dalla sua morte i resti del cantautore di Poggio Bustone sono stati trasferiti dal cimitero di Molteno a quello di San Benedetto del Tronto per essere cremati.
Diversi i fan che in mattinata si sono radunati dinanzi all’ingresso del cimitero della Riviera delle Palme. In attesa dei parenti, ma anche del feretro per un ultimo saluto. Entusiasmo, commozione e anche stupore. Stupore nell’apprendere che un’intera ala del camposanto era stata chiusa con tanto di chiavistelli per impedire l’accesso. Misure di sicurezza giudicate eccessive specie secondo la stampa che voleva rendicontare il passaggio di Battisti in Riviera. Da lì le proteste, piuttosto vibranti, che hanno portato alla riapertura dell’ala. Gli addetti della Humanitas pompe funebri di Rimini hanno chiesto comunque un minimo di privacy a nome della famiglia che non è arrivata a San Benedetto.

E così la sala crematoria è stata recintata con delle transenne. Dalle 10 alle 13.15 i resti di Battisti sono rimasti presso il camposanto di San Benedetto. All’uscita, racchiusi, in una borsetta sono stati trasferiti a bordo del camioncino, approfittando di un momento in cui un altro feretro veniva trasportato all’interno della struttura. Un bluff per aggirare la stampa visto che la moglie, Grazia Veronesi, non ama pubblicità né visibilità. Proprio per questo aveva minacciato querele e denunce qualora la bara fosse stata preda di paparazzi. Eppure il circo messo in piedi per arginare giornalisti, cameraman e fotografi è parso eccessivo. Scene davvero eccessive. Specie perché i fan arrivati, notando la situazione, hanno preferito desistere e lasciare il camposanto. Solo i più tenaci hanno resistito: "Sono rimasta fino alla fine perché Lucio è stato un mito della mia generazione – dice una signora – e continua a regalare emozioni anche ai giovani di oggi, per questo resterà sempre nei cuori di noi tutti".

E ora le ceneri di Battisti sono rientrate a Rimini e, probabilmente, stazioneranno nell’abitazione della moglie che da sempre reclamava rispetto e silenzio perché Lucio aveva voluto spegnere i suoi riflettori su di sé anni addietro. Prima che la morte lo colpisse ancora troppo giovane.

Condividi su:
San Benedetto – Misure di sicurezza estreme per la salma di Battisti - panoramica

Sintesi: A 15 anni dalla morte il cantautore è stato cremato in Riviera, nessun parente presente

Tags

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità