VeraTV

Porto San Giorgio – Vongole: barche ferme, ipotesi compartimento unico

Porto San Giorgio – Vongole: barche ferme, ipotesi compartimento unico
ottobre 30
20:14 2013

“Nessuna guerra tra poveri, anzi si va verso la costituzione di un fondo di solidarietà per i colleghi in difficoltà”. Questo il motto del presidente del Consorzio vongolari piceni, Massimo Riccardo Tarantini, all’uscita dell’incontro in Regione con l’assessore alla Pesca Sara Giannini. Lo scopo era quello di trovare un accordo tra vongolari piceni e i colleghi civitanovesi che da oltre una settimana hanno spostato le loro 23 imbarcazioni nel porto sangiorgese in segno di protesta. Un sit-in pacifico che però è stato l’ennesimo campanello d’allarme sulla questione mai risolta degli spazi di pesca tra compartimenti marchigiani, in particolare quelli tra i fiumi Tronto, Chienti e Metauro.
“L’assessore Giannini ha esortato tutti per trovare una soluzione condivisa con i civitanoesi entro un mese oppure si ventila l’ipotesi di un compartimento unico regionale”. Idea definita da Tarantini un po’ malsana perché che però secondo Tarantini per questioni di distanze di navigazione favorirebbe solo gli anconetani e i civitanovesi. A Palazzo Raffaello si è parlato anche del fondo di solidarietà, che secondo il presidente della Covopi va fatto partire con una certa urgenza anche per alleggerire le tensioni del momento. Si tratta di una sorta di autotassazione gestita dai Consorzi. In pratica ognuno pescherà un sacchetto in più da destinare a chi si trova a pescare meno. In realtà ad oggi le difficoltà sembrano esserci anche per i sangiorgesi e i sambenedettesi. Le vongole sono poche e piccole e una volta in mare avrebbero comunque pescato solo un 35% di prodotto consentito. Tornare in mare adesso ci sembrava irrispettoso anche nei confronti dei colleghi civitanovesi”, spiega Tarantini.
Così nonostante si vada verso il termine dei due mesi di stop obbligati, il direttivo del Consorzio del compartimento del Tronto ha deciso di non riprendere la pesca domenica 3 novembre, com’era previsto, ma almeno tra due settimane.

Condividi su:
Porto San Giorgio – Vongole: barche ferme, ipotesi compartimento unico - panoramica

Sintesi: Oggi l'incontro in Regione tra il Consorzio piceno e civitanovese

Tags

Articoli simili

TERCAS banner 300×250
Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
pubblicità