VeraTV

Ascoli – Pignorato il tesoretto di Parolisi

ottobre 31
20:44 2013
Condividi su:
Ascoli – Pignorato il tesoretto di Parolisi - panoramica

Sintesi: Ascoli - Pignorato il tesoretto di Parolisi

Tags

Articoli simili

Ascoli – Pignorato il tesoretto di Parolisi

Ascoli – Pignorato il tesoretto di Parolisi
ottobre 31
18:54 2013

Pignorato il tesoretto di Parolisi. Lo ha stabilito il giudice del tribunale di Napoli che ha stabilito come i 18 mila euro,  rimasti sul conto corrente del caporalmaggiore, siano destinati alla figlia Vittoria. La piccola è frutto del matrimonio fra Salvatore e Melania, quest’ultima uccisa con oltre 30 coltellate il 18 aprile 2011 al Bosco di Ripe di Civitella. Lo scorso 30 settembre la Corte d’Assise di L’Aquila ha riconosciuto Parolisi colpevole di questo orrendo delitto e lo ha condannato all’ergastolo. Tornando al tesoretto, era stato l’avvocato Capone a chiedere ad intraprendere l’azione legale nell’interesse della piccola Vittoria dopo la sentenza di primo grado che aveva fissato in un milione di euro la provvisionale a favore della bambina. Degli oltre 137 mila euro che erano stati accertati durante le indagini, però, nel frattempo erano rimasti solo 11 mila euro e la restante somma era stata trasferita. Per individuare chi abbia agito in nome e per conto di Parolisi e dove siano andati a finire i centomila euro che sono stati prelevati dal conto sono in corso le indagini da parte della Procura di Napoli. Nel frattempo però il giudice per le esecuzioni ha stabilito che quanto rimasto in conto corrente dovesse andare alla famiglia Rea, ovvero alla madre di Melania, Vittoria Garofalo che è stata nominata tutrice della minore. Inoltre il tribunale ha stabilito anche che il Salvatore Parolisi dovrà versare un assegno di mantenimento per la figlia di cinquecento euro che serviranno per contribuire alle spese. Salvatore Parolisi, nel frattempo, attende di sapere se potrà incontrare sua figlia. Attraverso il suo difensore, l’avvocato Federica Benguardato,  ha chiesto al giudice tutelare di Nola di poter abbracciare la piccola Vittoria che non vede dal giorno del suo arresto ma che sente telefonicamente tutte le settimane.

Condividi su:
Ascoli – Pignorato il tesoretto di Parolisi - panoramica

Sintesi: I soldi alla piccola Vittoria

Articoli simili