VeraTV

Macerata – Morto Bartoli, proprietario della R4 del caso Moro

Macerata – Morto Bartoli, proprietario della R4 del caso Moro
dicembre 29
11:03 2013

Filippo Bartoli, il proprietario della Renault 4 rossa nel cui bagagliaio fu rinvenuto il corpo di Aldo Moro, è morto nella sua villa di Dignano a Serravalle di Chienti, in provincia di Macerata all’età di 77 anni.
La sua R4 fu rubata sei mesi prima di quel 9 maggio 1978, giorno in cui i brigatisti restituirono il corpo del presidente della democrazia cristiana, chiudendolo nel bagagliaio, avvolto da una coperta. Bartoli fu interrogato e incarcerato a Rebibbia: risultò completamente estraneo alla vicenda; "un incubo", lo definì, che durò fino all’ultimo processo.
All’epoca si trovò suo malgrado coinvolto nella fine dello statista pugliese per mano delle Brigate Rosse. All’epoca del rapimento Moro, Bartoli viveva a Roma, dove guidava un’azienda nel settore dell’edilizia stradale.
L’auto, dopo tutti gli accertamenti, fu restituita al legittimo proprietario, il cognato di Bartoli, che era titolare dell’impresa edile e Filippo la nascose in un cortile di sua proprietà alla periferia di Roma, dove fu scoperta, nel 2007, da Giorgio Guidelli, giornalista de ‘Il Resto del Carlino’, che su quella R4 scrisse un libro: ‘L’auto insabbiata, la bara di Moro ritrovata 30 anni dopo" (edizioni Quattroventi).
Gli inquirenti sperarono di poter trovare nuovi elementi, ma tempo e le intemperie resero impossibile ogni ulteriore esame scientifico.

Condividi su:
Macerata – Morto Bartoli, proprietario della R4 del caso Moro - panoramica

Sintesi: Aveva 77 anni. All'epoca risultò estraneo alla vicenda

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità