VeraTV

Fermo – Alluvione 2011, chiusa l’indagine

Fermo – Alluvione 2011, chiusa l’indagine
gennaio 21
14:04 2014

 La procura di Fermo ha chiuso le indagini sull’alluvione che il primo marzo 2011, a Casette d’Ete, costo’ la vita a Giuseppe Santacroce, 51 anni, e a Valentina Alleri, 20 anni, figlia della compagna dell’uomo, travolti con la loro auto dall’esondazione dell’Ete, mentre la madre della ragazza riusci’ a salvarsi. L’avviso di chiusura delle indagini e’ stato notificato alle parti. Nel 2012 il Gip aveva accolto la richiesta di prosecuzione delle indagini avanzata dai legali di parte civile, gli avvocati Federico Valori, Maria Antonietta Spalluti, del foro di Bari, e Mimmo Borsci, ricusando la richiesta di archiviazione del pm Luigi Ortenzi. Il pm aveva aperto un fascicolo di indagine per i reati di omicidio e disastro colposo. Secondo i difensori delle famiglie delle vittime il disastro sarebbe stato prevedibile: ”quella mattina, se non fossero intervenuti i carabinieri, i morti sarebbero stati molti di piu’. Sarebbe stato sufficiente chiudere le vie d’accesso al ponte o predisporre un opportuno servizio di sorveglianza per evitare il peggio”. I legali avevano chiesto anche la nomina di un collegio peritale per verificare se effettivamente gli argini del fiume erano stati sottoposti a lavori di normale manutenzione, la verifica attraverso una perizia delle responsabilita’ dei singoli soggetti istituzionali alla luce della normativa sulla sicurezza, nonche’ l’imputazione coatta dell’ex sindaco Alessandro Mezzanotte in quanto responsabile, durante il suo mandato amministrativo, della Protezione civile locale.

Condividi su:
Fermo – Alluvione 2011, chiusa l’indagine - panoramica

Sintesi: L'esondazione dell'Ete costò la vita a Giuseppe Santacroce, 51 anni, e a Valentina Alleri, 20 anni

Tags

Articoli simili