VeraTV

Porto Sant’Elpidio – Più poteri ai vigili per multare lucciole e clienti

Porto Sant’Elpidio – Più poteri ai vigili per multare lucciole e clienti
febbraio 16
19:09 2014

L’ordinanza antiprostituzione lungo la costa fermana è finita da mesi e dato che non ne sarebbero previste altre nell’immediato, il Comune di Porto Sant’Elpidio prova ad arginare il fenomeno a suon di multe. Tempo una settimana e la Statale 16 diventerà off limits con sanzioni da 200 euro per clienti e lucciole. Il tutto dopo che il Consiglio approverà la modifica al regolamento di polizia urbana: con ogni probabilità già lunedì 24 febbraio il provvedimento passerà in aula. Poi si dovrà passare all’applicazione concreta. In sintesi si andrà ad aggiungere un nuovo articolo il 39 bis, indispensabile per limitare l’esercizio del meretricio in alcune zone specifiche, in particolare la SS16, le vie parallele e il lungomare, per evitare che il fenomeno si sposti lungo la passeggiata turistica.
Il sindaco Nazareno Franchellucci spiega come la modifica al regolamento di polizia urbana porterà un cambiamento sostanziale. Dai provvedimenti a tempo, come le ordinanze, condizionate dal carattere delle contingibilità ed urgenza, si passerà ad una norma permanente. Insomma non si vieta la prostituzione, ma si vieta di esercitarla in alcune zone. Un regolamento, a quanto sembra, anche a prova di ricorsi al Tar. Una misura che il sindaco ha discusso e condiviso col neo Prefetto Angela Pagliuca, alla quale Franchellucci dedica "un sentito ringraziamento per la sinergia instaurata da subito e per la ferma volontà di combattere questo fenomeno dilagante". Il problema a Porto Sant’Elpidio, a parte episodi eclatanti, come quello di via Mameli la scorsa estate, non è infatti occasionale. I residenti convivono con le prostitute sotto i balconi di casa e a volte, come venerdì notte si trovano ad assistere a pericolose risse in pieno centro.

Condividi su:
Porto Sant’Elpidio – Più poteri ai vigili per multare lucciole e clienti - panoramica

Sintesi: In Consiglio arirva la modifica al regolamento di polizia urbana

Tags

Articoli simili

Tercas-notte-musei
pubblicità