VeraTV

Senigallia – Il Codacons attacca istituzioni ed enti locali

Senigallia – Il Codacons attacca istituzioni ed enti locali
maggio 05
10:34 2014
Da anni chiediamo di mettere in sicurezza le aree a rischio idrogeologico del nostro paese ma finora, nonostante una apposita class action da noi avviata, non è stato fatto nulla per la sicurezza dei cittadini. Lo afferma il Codacons, intervenendo in merito alla situazione di emergenza che ha colpito Senigallia e le Marche.
“Ciò che si sta consumando nelle Marche non è colpa del maltempo ma solo ed esclusivamente dell’uomo – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Senza interventi di messa in sicurezza delle aree a rischio, ogni qualvolta vi saranno piogge più intense del normale si registreranno danni analoghi a quelli delle ultime ore. Basti pensare alle alluvioni recenti in Sicilia, Sardegna ed Emilia Romagna, che hanno messo in ginocchio intere regioni senza che ciò abbia portato le istituzioni ad adottare misure per evitare il ripetersi di disastri ambientali”.
“Non possiamo non chiederci quali siano le responsabilità dello Stato, degli enti locali e della Protezione civile quando si verificano alluvioni come quella di Senigallia, e se simili tragedie siano evitabili con il buon senso e con un utilizzo migliore dei soldi pubblici” – conclude Rienzi.
Condividi su:
Senigallia – Il Codacons attacca istituzioni ed enti locali - panoramica

Sintesi: "Nessuno mette in sicurezza le zone a rischio"

Articoli simili