VeraTV

Ancona – Banca Marche, esito non positivo per il summit coi sindacati

Ancona – Banca Marche, esito non positivo per il summit coi sindacati
maggio 22
17:45 2014

Esito non positivo per il tentativo di conciliazione tra il Gruppo Banca Marche e i sindacati nazionali e aziendali, che si è tenuto questo pomeriggio a Roma presso la sede dell’Abi. Molto tesi i rapporti tra l’azienda, rappresentata oggi dal capo risorse umane della banca, Lorenzo Riggi, ed i rappresentanti dei lavoratori in mobilitazione dallo scorso aprile per l’annunciata riduzione del contratto integrativo, in scadenza il 30 giugno, e per le "risposte insoddisfacenti sulle ricadute derivanti dalla copiose adesioni avute al fondo di solidarieta’" che porterà all’uscita volontaria di 367 lavoratori, di cui 262 a giugno. I sindacati contestano l’assenza di risposte su obiettivi e prospettive future dell’istituto bancario commissariato dallo scorso anno, e sul mandato affidato ai due advisor per la ricapitalizzazione, Banca Imi (Intesa SanPaolo) e UnicreditBanca. Nell’incontro di oggi, le parti hanno stabilito di rivedersi nuovamente il 28 maggio a Jesi, presso la sede generale di Banca Marche. La mobilitazione dei lavoratori prosegue nelle assemblee e non si esclude la possibilita’ di uno sciopero.

Condividi su:
Ancona – Banca Marche, esito non positivo per il summit coi sindacati - panoramica

Sintesi: Si tornerà a vedersi il prossimo 28 maggio a Jesi

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità