VeraTV

Matelica – La Beata Mattia trasuda sangue

Matelica – La Beata Mattia trasuda sangue
maggio 24
18:32 2014
Si grida al miracolo a Matelica, sanguina la reliquia della beata Mattia. Da un paio di giorni la statua avrebbe cominciato a trasudare umor sanguigno dai piedi e dalla mano sinistra della reliquia. Sono tanti i matelicesi ma anche fedeli che, da ogni parte d’Italia, si stanno recando nella chiesa nel cuore della città. 
Mattia Nazarei nacque a Matelica nel 1253, clarissa nel monastero che da allora porta il suo nome, morì a 66 anni. Fu dichiarata beata nel 1765 dal pontefice Clemente XIII. Risale al 1536 la prima manifestazione di essudazione di sangue, asciugato dalle suore di allora con teli di lino. Nel 1759 fu aperta l’urna e si vide che il corpo era intatto, i teli che ricoprivano le mani ed i piedi erano macchiati di rosso. La certificazione religiosa del fenomeno si è avuta il 13 settembre 1972 grazie alle analisi compiute dall’Istituto di Medicina legale dell’università di Camerino. Vennero messe in campo indagini ematologiche su cinque reperti intrisi di umore che risultarono essere sangue piuttosto invecchiato. Pare, però, che da oltre 30 anni il fenomeno del sanguinamento della reliquia non accadesse in maniera così evidente. Tanto da richiamare una vera folla di fedeli a Matelica.  Le monache del Monastero della Beata Mattia ritengono che l’ abbondante emissione di sangue sia una sorta di segnale che la Beata sta dando alla città, un vero e proprio segno di protezione.
Condividi su:
Matelica – La Beata Mattia trasuda sangue - panoramica

Sintesi: Si grida al miracolo al monastero delle clarisse

Tags

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità