VeraTV

Omicidio piccola Alessia – Luca Giustini trasferito in struttura protetta

Omicidio piccola Alessia – Luca Giustini trasferito in struttura protetta
ottobre 30
17:13 2014

E’ stato trasferito stamani in una struttura protetta vicino Ravenna Luca Giustini, 34 anni, il macchinista delle ferrovie arrestato per l’omicidio della figlioletta Alessia di 18 mesi. L’indagato era rimasto finora ricoverato nel reparto di Psichiatria degli Ospedali Riuniti di Ancona: il perito psichiatra Renato Ariatti lo incontrerà di nuovo a inizio novembre per un colloquio al fine di trarre le proprie conclusioni sulle sue condizioni mentali. Giustini, descritto da parenti e amici come padre, marito e lavoratore modello, aveva riferito di aver sentito una ‘voce’ che gli ordinava di uccidere la figlia e negli ultimi tempi si era interessato a ‘guru’ dello spiritismo. In auto gli avevano sequestrato una dozzina di fogli sui quali, con una grafia quasi incomprensibile, aveva fatto riferimento al ‘disegno di Dio’ al ‘Progetto di Nostro Signore venuto tra noi’.

Condividi su:
Omicidio piccola Alessia – Luca Giustini trasferito in struttura protetta - panoramica

Sintesi: Il padre-killer si trovava finora ricoverato nel reparto di Psichiatria di Torrette

Tags

Articoli simili