VeraTV

Pescara – Bimbo ingerisce droga: il piccolo migliora e esce dal coma

Pescara – Bimbo ingerisce droga: il piccolo migliora e esce dal coma
novembre 15
16:02 2014

Migliorano le condizioni del bambino di un anno e otto mesi ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Pescara dopo aver ingerito, giovedì pomeriggio, della droga, probabilmente marijuana o cocaina. La prognosi resta riservata, ma il piccolo è uscito dal coma. Intanto proseguono gli accertamenti della Polizia per fare luce su quanto accaduto. "Abbiamo prima ridotto e poi sospeso i sedativi – spiega  il direttore dell’Unità operativa di Rianimazione, Tullio Spina – il bimbo non è più intubato e respira autonomamente. Per ora resta in prognosi riservata in Rianimazione, ma nei prossimi giorni, se non dovessero insorgere complicazioni, valuteremo il trasferimento nel reparto di Pediatria". Nel frattempo proseguono gli accertamenti degli uomini della squadra Mobile, diretti da Pierfrancesco Muriana. Gli agenti stanno ascoltando persone che potrebbero aver assistito ai fatti. Con il passare delle ore sembrano aumentare i dubbi sulla ricostruzione fornita dalla madre, secondo la quale il bimbo avrebbe trovato per strada l’involucro contenente la droga. L’episodio è avvenuto giovedì pomeriggio. La donna, 20 anni, secondo la versione fornita agli investigatori, dopo aver fatto visita con il piccolo al marito 22enne in carcere, avrebbe raggiunto il popoloso quartiere ‘Rancitelli’ del capoluogo adriatico. Qui, nei pressi del complesso chiamato ‘ferro di cavallo’, zona considerata la centrale dello spaccio abruzzese, il piccolo avrebbe trovato a terra un involucro e ne avrebbe ingerito il contenuto. E’ stata la madre stessa, a quel punto, ad accompagnare il bambino in Pronto soccorso.

Condividi su:
Pescara – Bimbo ingerisce droga: il piccolo migliora e esce dal coma - panoramica

Sintesi: Proseguono le indagini, dubbi sulla versione della madre

Tags

Articoli simili