VeraTV

Ancona – Trivellazioni: la Regione ricorre contro lo Sblocca Italia

Ancona – Trivellazioni: la Regione ricorre contro lo Sblocca Italia
gennaio 12
16:50 2015
 La Regione Marche ha presentato ricorso alla Corte costituzionale contro la parte dello Sblocca Italia che riguarda le trivellazioni in Adriatico perché ritenuta in contrasto con il Titolo V della Costituzione. Il ricorso riguarda gli articoli 37 e 38 del Dl 133 del 2014 sulle misure urgenti per l’approvvigionamento e il trasporto del gas naturale e quelle per la valorizzazione delle risorse energetiche nazionali. La giunta ha dato seguito ad una mozione del Consiglio regionale favorevole all’impugnativa. "Lo avevamo annunciato e abbiamo mantenuto l’impegno – sottolinea il presidente della Regione Gian Mario Spacca -. La parte dello Sblocca Italia relativa alle misure per l’approvvigionamento del gas naturale contrasta con il titolo V della Costituzione, e rappresenta un tentativo di ricentralizzare competenze delle Regioni, in un settore, per di più, di particolare importanza e delicatezza per le comunità locali”. ”Per quel che riguarda l’Adriatico – dice il governatore – stiamo parlando di un mare semichiuso e con un lento ricambio delle acque; un’area dall’ecosistema molto sensibile e che sta puntando con grande determinazione, rafforzata dalla nascita della Macroregione adriatico ionica, sulla crescita turistica legata all’ambiente e al paesaggio. Impensabile che su tematiche come la produzione, il trasporto e la distribuzione dell’energia il parere e l’intesa delle Regioni, previsti dalla nostra Costituzione, non vengano tenuti nella debita considerazione”.
Condividi su:
Ancona – Trivellazioni: la Regione ricorre contro lo Sblocca Italia - panoramica

Sintesi: Spacca: "Il Governo tenta di ricentralizzare le competenze delle Regioni"

Tags

Articoli simili