VeraTV

Ascoli – Prostituzione e droga al night Divina, pene ridotte in appello

Ascoli – Prostituzione e droga al night Divina, pene ridotte in appello
marzo 03
19:14 2015

Un solo condannato per il processo legato al caso “Divina” il night club di Ascoli Piceno. Nel corso dell’appello svoltosi ieri ad Ancona quattro dei cinque imputati sono stati prosciolti per estinzione dei reati dovuta a prescrizione, mentre al gestore del locale Mauro Di Gaspare è stata ridotta a due anni e due mesi la pena originariamente inflitta nel corso del processo di primo grado. Il capo d’imputazione più grave era stato contestato proprio a Mauro Di Gaspare. Secondo l’accusa nel night club si favoriva e sfruttava la prostituzione. Dalle indagini condotte dai carabinieri di Ascoli, sarebbe emerso che le èntreneuse, uscivano dal locale con dei clienti ed una parte del danaro che ricevevano lo versavano a Di Gaspare. Nel locale inoltre si tollerava il consumo di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina. Il processo di primo grado si era concluso  con cinque condanne e un’assoluzione.  Il giudice Marco Bartoli aveva condannato  Di Gaspare, 55enne di Alba Adriatica a 4 anni e 6 mesi. Due anni e 9 mesi era la pena comminata all’amministratore unico del locale, Oriente Ciampetti, 64ennedi Colonnella mentre a Massimo Rastelli, 46 anni di Giulianova che lavorava nel night club e Lassad Trabelsi, tunisino di 41 anni erano state inflitte pene  rispettivamente di 2 anni e sei mesi e 3 anni. Fu condannato a 2 anni e 6 mesi invece Danilo Levakovic, 27 anni già nome noto alla cronaca: Levakovic è uno dei tre rom condannati per l’omicidio preterintenzionale del commerciante di Alba, Emanuele Fadani. L’unico assolto già in primo grado fu Oscar Bachetti, 49enne ascolano, che rispondeva del solo spaccio di droga. Bachetti e Levakovic sarebbero stati clienti del locale nel quale gravitavano professionisti ascolani abruzzesi. Secondo i pm all’interno del night club c’erano donne che si prostituivano e circolava droga. Un giro che venne a galla dopo oltre un anno di indagini fatte di appostamenti e riprese con telecamere a infrarossi nell’ambito dell’operazione ’Sex Art’, che hanno documentato rapporti sessuali e uso di droga.   

Condividi su:
Ascoli – Prostituzione e droga al night Divina, pene ridotte in appello - panoramica

Sintesi: Quattro dei cinque imputati sono stati prosciolti

Tags

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità