VeraTV

Calcio, Lega Pro – Sfida per la B: turno decisivo

Calcio, Lega Pro – Sfida per la B: turno decisivo
aprile 25
12:14 2015
Domenica d’altri tempi. Tutti in campo, insieme, appassionatamente. Anche perché se non si decide il campionato poco ci manca. E allora bagni di folla e orecchio alla radiolina sostituito da occhi puntati sullo smartphone, è l’evoluzione della specie. In teoria il Teramo, a + 4 in classifica, potrebbe conquistare in questa giornata lo storico accesso tra i cadetti, col conforto aritmetico, se dovesse battere il Pontedera e l’Ascoli inciampare a Santarcangelo. Per evitarla la festa biancorossa il Picchio dovrà fare risultato, possibilmente pieno, al "Valentino Mazzola"  e sperare in un contestuale passo falso teramano. La squadra bianconera ha preparato in ritiro a Rimini la sfida, al riparo dalle pressioni diventate pesanti di una fetta di tifoseria. Silenzio e lavoro, il motto di questa settimana di lavoro petroniana. Ascoli quasi al completo, eccetto Cristiano Rossi e lo squalificato dell’Orco, quello che proverà ad infilare la seconda vittoria di fila dopo il successo al batticuore contro la Carrarese. A spingere il Picchio circa 600 tifosi che si sposteranno dal Piceno direzione Romagna. Sciarpa d’ordinanza e cellulare acceso aspettando buone notizie. 
A Teramo si vive la vigilia con l’acquolina in bocca. L’ingresso del club nella storia è ad un passo, ma servono gli ultimi sforzi. Il Pontedera, squadra priva di obiettivi di classifica il primo ostacolo sul rettilineo finale. Ben 7000 i tifosi biancorossi pronti a far festa. Vivarini, che soffrirà in tribuna causa squalifica, ha in testa un undici leggermente diverso rispetto a Prato con Masullo e Di Matteo in corsa per una maglia da titolare. Tutte le fiches saranno puntate, come sempre, sul duo meraviglia Lapadula-Donnarumma. 
Appuntamento di prestigio per l’Ancona che riceve al Del Conero il Pisa, grande delusione della stagione. Cornacchini senza Mallus e Morbidelli. Si va avanti con la squadra che ha vinto a Lucca e Bondi che potrebbe entrare nei primi undici per Di Ceglie o Camillucci. Pisa in silenzio stampa e con la testa altrove: la cessione della società e le difficoltà economiche del club sono in cima ai pensieri di tutti. 
Archiviato il sogno playoff l’Aquila sarà a Piacenza contro una squadra alla disperata caccia di punti salvezza. 
Condividi su:
Calcio, Lega Pro – Sfida per la B: turno decisivo - panoramica

Sintesi: Ascoli a Santarcangelo, il Teramo spinto da 7000 tifosi contro il Pontedera

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità