VeraTV

San Benedetto – Dragaggio, ennesimo rinvio e marineria esasperata

San Benedetto – Dragaggio, ennesimo rinvio e marineria esasperata
giugno 04
10:52 2015

Ancora un ritardo, ancora un rinvio. L’inizio dei lavori di escavo nell’area portuale di San Benedetto slitta ancora. Il dragaggio di somma urgenza, con il quale saranno rimossi circa 23.000 metri cubi di sabbia, sarebbe dovuto partire – da programma – nella giornata di mercoledì. La draga della Pasqual Zemiro, però, arriverà in Riviera non prima di lunedì prossimo. La ditta veneta nelle ultime ore ha firmato il contratto con il quale il Ministero l’ha incaricata dei lavori. Ci sono, però, altri passaggi che dovranno essere espletati prima di partire con il dragaggio vero e proprio. Alla Capitaneria di Porto di San Benedetto, devono ancora essere comunicati alcuni dettagli tecnici (come il nome della draga e le caratteristiche tecniche del mezzo) utili per redigere l’ordinanza con la quale verrà regolata la navigazione nel periodo dei lavori. Lavori che porteranno il fondale ad una profondità di 3,8 metri nel punto più basso, quello tra i moli, e che dovrebbero durare al massimo 24 giorni. La speranza di vedere concluso l’escavo entro la fine di giugno, però, potrebbe restare disattesa dopo l’ultimo rinvio. Intanto la Capitaneria ha firmato un’ordinanza con la quale si regola la viabilità nell’area antistante il porto; viabilità che sarà operativa, però, soltanto quando saranno terminati i lavori anti-allagamento effettuati dall’amministrazione comunale. Intanto, però, per il dragaggio si aspetta ancora. Per la marineria un’attesa sempre più lunga e sempre più snervante. 

Condividi su:
San Benedetto – Dragaggio, ennesimo rinvio e marineria esasperata - panoramica

Sintesi: La draga della Pasqual Zemiro non arriverà prima di qualche giorno

Tags

Articoli simili